"Raffaello e le sue madonne" a Buenos Aires

BUENOS AIRES\ aise\ - Si inaugura domani, venerdì 8 di ottobre, a Buenos Aires la mostra "Raffaello e le sue Madonne, riflessi del cielo sulla terra", esposizione di dipinti sacri del celebre artista italiano in occasione del 500 anniversario della sua morte avvenuta nel 1520.
L’iniziativa è organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires con l'auspicio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e con la produzione di Rai Com. La curatela è affidata al prestigioso Antonio Paolucci.
L’esposizione sarà aperta al pubblico fino al 28 novembre presso Tecnopolis, a Villa Martelli, e presenterà i quadri riprodotti digitalmente a grandezza naturale: diciannove opere virtuali in alta definizione delle Madonne ed altre immagini sacre realizzate dal Maestro d’Urbino, ottenute attraverso il sistema della retroilluminazione, fra le quali una serie di Madonne, la Deposizione, Santa Caterina, la Trasfigurazione.
Oltre alle opere, RaiCom ha predisposto un’installazione multimediale interattiva attraverso lo schermo OLED touch di ultima generazione. Grazie a questo sistema, i visitatori potranno analizzare in dettaglio l’insieme delle opere esposte, assieme a dei ritratti di Raffaello, con un alto livello di approfondimento. I visitatori hanno così la possibilità di esaminare e apprezzare in modo del tutto inedito le opere d’arte più conosciute del Maestro, attraverso le tecniche multimediali descritte, le quali permettono di osservare le sfumature ed i dettagli originali, la luce ed i colori fedelmente riprodotti. (aise)