Un’onda di libri vista mare

FANO\ aise\ - Pronta a partire, a Fano, nelle Marche, dal 18 al 25 giugno, la nona edizione di Passaggi Festival della saggistica, il più grande evento estivo italiano dedicato al libro, patrocinato dal Ministero della Cultura, realizzato col contributo di Comune di Fano, Regione Marche, Coop Alleanza 3.0 e altri sponsor privati.
Ideato e diretto dal giornalista Giovanni Belfiori e curato insieme con Ludovica Zuccarini, il festival metterà in campo l’edizione più lunga di sempre: otto giorni di eventi tra centro storico e zona balneare. Presentazioni di libri, laboratori, conversazioni sulla scienza, mostre d’arte, passeggiate letterario-architettoniche, per un totale di oltre cento eventi, ottanta titoli, novanta autori, sessanta ospiti tra giornalisti e personaggi della cultura. Un’onda di “libri vista mare” che occuperà le otto sedi del Festival, tra cui si contano alcuni dei luoghi più belli e suggestivi della città, come la San Francesco, ex chiesa a cielo aperto, la Corte Malatestiana, la centrale piazza XX Settembre, il complesso del Pincio.
Il perno è la saggistica con finestre su altri generi come la poesia, dove sono in programma la presentazione dei finalisti del Premio Fortini e una conversazione con Mariangela Gualtieri, la letteratura straniera di area balcanica, con Tom Kuka, Premio Unione Europea per la Letteratura, i graphic novel con Davide Toffolo e Alessandro Baronciani.
Tre quest’anno i riconoscimenti conferiti dal festival: il Premio Andrea Barbato per il Giornalismo ad Ahmet Altan, da poco liberato dalle carceri turche, il Premio Passaggi a Roberto Vecchioni e, novità 2021, il Premio Fuori Passaggi assegnato a Cesare Cremonini. Tra gli autori di saggistica, dei libri che spiegano il mondo che ci circonda, ci saranno Giulio Busi, Antonio Di Bella, Telmo Pievani, Antonella Viola, Mario Calabresi, Rula Jebreal, Luigi Manconi, Beppe Severgnini e tanti altri. Peculiarità di questa edizione sarà la presenza di numerosi personaggi della musica, del teatro del cinema, dello spettacolo che, in questo anno di fermo forzato dalla pandemia, hanno scritto e pubblicato libri, come Levante, Alessio Boni, Marisa Laurito, Roberto Vecchioni, Justine Mattera, Asia Argento, Willie Peyote, Cesare Cremonini, Piero Pelù e, in collegamento da Los Angeles, un mito del cinema mondiale, l’attrice Sharon Stone. A chiudere il festival, venerdì 25 giugno alle ore 23.15 sarà il “discorso notturno” del presidente di Passaggi, Nando dalla Chiesa, sul tema dell’edizione 2021: “D’infinito e provvisorio”.
IL PROGRAMMA
Sul palco di piazza XX Settembre, per tutti i giorni del festival, quindici incontri della rassegna di saggistica “Libri in Piazza”. Si comincia venerdì 18 con Antonio Di Bella e il suo ultimo libro “L’assedio” (Rai Libri), intervistato da Nicoletta Tamberlich, seguito dalla giornalista e attivista turca Yasemin Çongar che converserà con Marino Sinibaldi e ritirerà il Premio Andrea Barbato a nome dello scrittore e giornalista Ahmet Altan, ancora senza passaporto pur essendo stato recentemente liberato dalla lunga detenzione nelle prigioni di Erdogan. Sabato 19 Telmo Pievani e il cartografo Francesco Ferrarese per “Viaggio nell’Italia dell’Antropocene” (Aboca) dialogheranno con Massimo Cirri, e Alessio Boni con “Mordere la nebbia” (Solferino) sarà intervistato da Elisabetta Stefanelli. Domenica 20 Alessandra Longo intervisterà l’immunologa Antonella Viola, autrice di “Danzare nella tempesta” (Feltrinelli) e Elisabetta Stefanelli con Giampiero Mughini e il suo “Nuovo dizionario sentimentale” (Marsilio). “Il bello di vivere due volte” (Rizzoli) è il titolo del libro scritto dalla diva hollywoodiana Sharon Stone che lo presenterà al pubblico del festival lunedì 21 in collegamento insieme a Silvia Bizio dagli Stati Uniti e con, sul palco, Paolo Mereghetti e Giovanni Belfiori, a seguire si parlerà di “Il Carnevale di Fano” (Ente Carnevalesca) con l’autore Enrico Tosi e con Maria Flora Giammarioli, Enrico Fedocci e Massimo Foghetti. Martedì 22 salirà sul palco Annalisa Cuzzocrea autrice del libro “Che fine hanno fatto i bambini” (Piemme) che si confronterà con Giorgio Santelli e Marisa Laurito con “Una vita scapricciata” (Rizzoli) intervistata da Flavia Fratello. Mercoledì 23 la consegna del Premio Passaggi a Roberto Vecchioni che sul palco presenterà il suo ultimo libro “Lezioni di volo e di atterraggio” (Einaudi), intervistato da Simonetta Fiori, e l’imprenditore Matteo Meletti che, conversando con Alfredo Antonaros presenterà la biografia aziendale di uno dei marchi storico marchigiani “Meletti. L’aristocrazia dei liquori italiani” (Capponi). Giovedì 24 ospiti in piazza saranno Beppe Severgnini co-autore di “Il secolo lungo di Montanelli” (Solferino) e Mario Calabresi, quest'ultimo intervistato da Silvia Calandrelli sul libro “Quello che non ti dicono” (Mondadori). La rassegna di piazza XX Settembre chiude venerdì 25 con tre incontri, Marco Politi, “Francesco. La peste, la rinascita (Laterza), con Liliana Cavani, Rula Jebreal, “Il cambiamento che meritiamo” (Longanesi), con Maria Novella De Luca e, evento speciale conclusivo 2021 legato al tema di questa edizione, “Discorso notturno: D’infinito e provvisorio” di Nando dalla Chiesa.
Pur restando punto fermo la saggistica, da alcuni anni il festival ha finestre aperte su narrativa e poesia con rassegne alla San Francesco. Per la poesia gli appuntamenti saranno con Fabio Pusterla, domenica 20; con i poeti Roberto Ariagno, Denata Ndreca e Marco Ferri nella serata dedicata a Dante, martedì 22; con le poetesse Elisa Donzelli e Franca Mancinelli nella serata “Editori coraggiosi”, mercoledì 23. Giovedì 24 il festival ospiterà la presentazione dei finalisti del Premio Letterario Internazionale Franco Fortini (Alessandra Carnaroli, Luciano Cecchinel, Lorenzo Mari, Roberto Minardi, Laura Pugno) che converseranno con Fabrizio Lombardo, mentre la giornata conclusiva, venerdì 25, sarà dedicata a uno dei nomi più interessanti del panorama poetico italiano: Mariangela Gualtieri che dialogherà con Roberto Galaverni nella serata “La Lettura”.
“Europa/Mediterraneo” è la rassegna dedicata alla narrativa straniera di area balcanica con quattro presentazioni da martedì 22 a venerdì 25: l’albanese Vera Bekteshi, “La villa con due porte” (Besa-Muci) e la serba Tatjana Dordevic Simic, “Il pioniere” (Besa-Muci), entrambe intervistate da Anna Lattanzi, l’albanese Tom Kuka, pseudonimo di Enkel Demi, Premio dell'Unione Europea per la Letteratura autore di “L’Ora del male” (Besa-Muci) che converserà con Carolina Iacucci e la Responsabile Culturale dell’Ambasciata della Repubblica d’Albania Ledia Mirakaj, e la serba Marina Lalovic, “La cicala di Belgrado” (Bottega Errante) con Anna Lattanzi.
Sempre alla San Francesco gli incontri delle rassegne “Anno per Anno”, curata da Marino Sinibaldi, con Luigi Manconi (venerdì 18) e Armando Massarenti (sabato 19), “Libri alla San Francesco” con Leonardo Caffo (venerdì 18), Guia Soncini (sabato 19), Paolo Mereghetti (lunedì 21), Stefano Pivato (martedì 22), Giulio Busi (mercoledì 23), Giuditta Giardini, Roberta Capozucca e Carolina Iacucci (giovedì 24), Alessandro Milan (venerdì 25), “Passaggi di Benessere - Mente Corpo Anima” con Pier Luigi Rossi (venerdì 18), Alessandro Martella e Federica Osti (sabato 19), Francesco Annibali (lunedì 21), Justine Mattera (martedì 22), Daniele Egidi (mercoledì 23), Umberta Telfener (giovedì 24), e Stefano Bartolini (venerdì 25).
Il Pincio sarà anche quest’anno luogo d’elezione per i più giovani e per gli appassionati di musica, social e graphic novel. Due le rassegne in calendario: la prima, “Fuori Passaggi”, porterà sul palco nomi molto popolari dello spettacolo e della canzone: Levante (venerdì 18), Andrea Pennacchi e Giorgio Gobbo (sabato 19), Le Coliche (domenica 20), Asia Argento (lunedì 21), Willie Peyote e Giuseppe Civati (martedì 22), Guido Catalano e Luca Bottura (mercoledì 23), Camihawke e Piero Pelù (venerdì 25). Nell’ambito della rassegna, in programma la consegna del Premio Fuori Passaggi al cantautore Cesare Cremonini (giovedì 24) che nell’occasione presenterà il suo libro “Let them talk” (Mondadori). Il mondo del libro a fumetti sarà invece protagonista di “Passaggi fra le nuvole”, ospiti Davide Toffolo (venerdì 18), Davide Reviati (sabato 19), Manuele Fior (lunedì 21), Alessandro Baronciani (martedì 22), Sara Colaone (mercoledì 23), Paolo Castaldi (giovedì 24).
“Buongiorno Passaggi. Libri a colazione” la rassegna del mattino con caffè e quotidiano a due passi dal mare raddoppia. Nuova sede di fronte al mare nello stabilimento di Bagni Torrette dove sono attesi Giada Palma (venerdì 18), Francesco Patrik Luzi (sabato 19), Chiara Giacobelli (giovedì 24), Francesca Giommi (venerdì 25). Mentre sul lungomare del Lido ai tavolini del Bon Bon Art Cafè saranno ospiti Lucio Zanca (venerdì 18), Lidia Pupilli (sabato 19), Mauro Mandrioli (lunedì 21), Annarita Briganti (martedì 22), Gianluca Gazzoli (mercoledì 23), Giulia Guazzaloca (giovedì 24), Chiara Alessi (venerdì 25).
Novità e conferme anche per gli appuntamenti dedicati ai più piccoli: alla Mediateca Montanari Memo torna la rassegna “Piccoli asSaggi, la saggistica per diventare grandi” che si apre (martedì 22) con Luigi Garlando e il suo “Vai all’inferno Dante” (Rizzoli) a ricordare l’anniversario dei 700 anni dalla morte del sommo poeta, prosegue con Lia Celi (mercoledì 23), Andrea Franzoso (giovedì 24) e Valentina Cavallaro (venerdì 25). Dedicata alla filosofia per i più piccoli la rassegna “Chiedersi perché. Libri filosofici per bambine e bambini” che apre (venerdì 18) con Alba Sala “Quel dormiglione di Cartesio/Quel criticone di Kant” (Edizioni Sonda), prosegue con Daniele Aristarco (sabato 19), “Corso di filosofia in tre secondi e un decimo” (Einaudi Ragazzi) e Sabrina D’Alessandro (lunedì 21) “Accendipensieri” (Rizzoli ). Tutti gli appuntamenti sono alle 18.30. Sempre alla Memo, da non perdere per i bambini da 6 a 12 anni, i laboratori a cura dei docenti dell’Università di Camerino che approfondiranno i temi della scienza, dall’informatica alla chimica, e della natura con classi dedicate al disegno. Per i piccoli, dai 4 ai 7 anni, la novità dei laboratori didattici sull’economia circolare in programma ai Giardini Leopardi in centro storico, promossi col contributo del Ministero della Transizione Ecologica e il patrocinio di Agenda 2030.
Nella sala da tè “L’Uccellin Bel Verde”, tra i vicoli del centro storico, sono confermati i “Calici di scienza”, aperitivi e conversazioni con il rettore Claudio Pettinari e i docenti dell’Università di Camerino. Tre le mostre d'arte, fra cui spicca quella su Bruno Bozzetto e Giorgio Valentini, ospitata alla Mediateca Montanari; le altre due esposizioni sono la mostra di ricamo “Infinite e provvisorie memorie del filo” di Ilaria Margutti (Enoteca Terra) e “Centraledicola”, mostra di fotografia dell'Associazione Centrale Fotografia. Infine, dedicata all’anniversario dantesco anche la visita guidata “Fano ai tempi di Dante Alighieri” (domenica 20).
Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito, nel rispetto dei protocolli anti-Covid e delle norme di legge. Il programma completo e le modalità di prenotazione e ingresso agli eventi sono online sul sito della manifestazione. (aise)