AMIAMO LA LIBERTÀ MA ANCHE LA SERIETÀ: MATTARELLA REPLICA A JOHNSON – DI ALESSANDRO ALLOCCA

AMIAMO LA LIBERTÀ MA ANCHE LA SERIETÀ: MATTARELLA REPLICA A JOHNSON – di Alessandro Allocca

LONDRA\ aise\ - ““Noi siamo differenti da italiani o tedeschi, noi amiamo la libertà“. L’affermazione di Boris Johnson fatta nei giorni scorsi in Parlamento è giunta fino alle orecchie del presidente Sergio Mattarella che proprio poche ore fa ha replicato al primo ministro britannico: “Anche noi italiani amiamo la libertà ma abbiamo a cuore anche la serietà””. La notizia è rimbalzata di qua e di là della Manica, come riporta Alessandro Allocca in un articolo in primo piano sul portale di informazione bilingue LondraItalia.com.
“Un botta e risposta a distanza partito da una risposta che Johnson aveva dato proprio ieri a Westminster al laburista Ben Bradshaw che gli aveva chiesto perché Germania e Italia avessero molti meno casi di covid rispetto alla Gran Bretagna, ipotizzando che fosse merito del sistema di tracciamento.
“Noi amiamo la libertà”, è stato invece il ragionamento di Johnson, “e quindi è più difficile far rispettare le regole”, aggiungendo poi: “c’è un’importante differenza fra il nostro Paese e molti altri nel mondo, poiché il nostro è un Paese che ama da sempre la libertà. Se guardiamo alla storia degli ultimi 300 anni, ogni avanzamento, dalla libertà di parola alla democrazia, è venuto virtualmente da questo Paese”.
Non è mancata la scia di polemiche che, oltre a far gelare per l’imbarazzo creato tra i presenti del question time, ha fatto il giro d’Europa.
A replicare per conto dell’Italia la figura più autorevole di tutti: il presidente Mattarella. “Anche noi italiani amiamo la libertà ma abbiamo a cuore anche la serietà”, ha detto poco fa (ieri per chi legge, ndr) a Sassari a margine della cerimonia in ricordo di Cossiga, conversando con alcuni partecipanti alle celebrazioni, in risposta a chi gli chiedeva cosa pensasse di quanto dichiarato dal premier britannico”. (aise)



Newsletter
Archivi