BIELORUSSIA E TURCHIA: BORRELL CONVOCA RIUNIONE STRAORDINARIA DEI MINISTRI DEGLI ESTERI - DI EMANUELE BONINI

BIELORUSSIA E TURCHIA: BORRELL CONVOCA RIUNIONE STRAORDINARIA DEI MINISTRI DEGLI ESTERI - di Emanuele Bonini

BRUXELLES\ aise\ - “La Bielorussia scuote l’agenda politica europea. Il deterioramento della situazione nel Paese all’indomani delle elezioni presidenziali è tale da indurre a organizzare una riunione straordinaria dei ministri degli Esteri dell’Unione europea. Josep Borrell, l’Alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza dell’UE, ha convocato per domani (14 agosto) un consiglio considerato come quanto mai necessario per affrontare una situazione che a Bruxelles viene percepita come sempre più grave. Una riunione era prevista per il 27 agosto, ma è convinzione che non si possa attendere così tanto. Il consiglio Affari esteri, spiega Borrell, sarà anche l’occasione per discutere anche della situazione in Libano e di come rispondere, nonché delle azioni della Turchia nel Mediterraneo orientale, con le attivitità di prospezione ed estrazione di gas nei territori contesi di Cipro e nei pressi dei confini greci di Kastellorizo”. Questo il prologo del pezzo pubblicato da Emanuele Bonini poche ore fa su “Eu News”, quotidiano online diretto a Bruxelles da Lorenzo Robustelli.
“La decisione era nell’aria. L’agenda si è fatta improvvisamente così fitta e seria che la possibilità di un consiglio Affari esteri straordinario era già stata paventata nei giorni scorsi. Si Alla fine è avvenuto proprio questo. È in particolare la BIelorussia a preoccupare in questo momento. Lo stesso Borrell aveva precedentemente censurato le violenze commesse dalle autorità del Paese contro dimostranti e oppositori e contro il deterioramento della libertà d’espressione e d’informazione.
Non è la prima volta che si tengono riunioni straordinarie di ferragosto. Era già accaduto nel 2014, quando l’allora Alta rappresentante Federica Mogherini convocò i ministri degli Esteri – all’epoca 28 – per discutere delle crisi in Ucraina, della crisi in Iraq e dell’emergenza Ebola”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi