BUSINESS SCHOOL: SDA BOCCONI TRA LE MIGLIORI D'EUROPA. SALGONO POLITECNICO DI MILANO E LUISS – DI ALICE SCAGLIONI

BUSINESS SCHOOL: SDA BOCCONI TRA LE MIGLIORI D

MILANO\ aise\ - “L'Europa rimane uno dei punti nevralgici per chi vuole fare carriera nel settore economico. C'è una grande varietà di business school tra cui scegliere, ma ogni anno il Financial Times stila una classifica delle migliori 95 del continente. Nell'edizione 2019 le prime sei posizioni sono occupate dalle stesse scuole, ma con posizioni diverse. La prima del Vecchio Continente non è più la London Business School – che sia colpa dell'incertezza causata da una Brexit annunciata e rimandata a più riprese? – ma la Hec di Parigi. Ma la vera vittoria, soprattutto per l'Italia, sono i tre posti dedicati alla Sda della Bocconi, alla School of Management del Politecnico di Milano e alla Luiss di Roma. Un trio che dimostra l'eccellenza delle scuole di business italiane, riconosciuta in tutta Europa”. Ad analizzare la classifica 2019 è Alice Scaglioni per le pagine online del Corriere della sera.
La graduatoria dell’Ft e i criteri
L’Ft European Ranking 2019 valuta i migliori programmi. I parametri che determinano il posizionamento in classifica sono numerosi, tra cui l’opinione che gli stessi diplomati hanno dei docenti e del prodotto formativo, la retribuzione o l’avanzamento di carriera che si raggiungono dopo avere frequentato il master e l’esposizione internazionale della scuola. Il ranking viene stilato pesando in parti uguali (25%) i risultati ottenuti dalle scuole nei quattro ranking che il quotidiano realizza durante l’anno - relativi ai Master in management, all’Mba (Master of business administration), all’Emba (Executive Mba) e alla formazione manageriale, sia su commessa aziendale (custom), sia ad iscrizione individuale (open).
LA HEC DI PARIGI
La business school francese è sul podio della classifica europea, soffiando la corona alla London Business School. A contribuire al suo sorpasso sono stati gli alti stipendi degli ex studenti e gli aumenti salariali per i master in management e i laureati Emba. Non brilla, però, in tutti i campi presi in considerazione dalla classifica: è infatti una delle scuole con la più bassa percentuale di facoltà femminile (pari al 18%).
LA LONDON BUSINESS SCHOOL
Scivola al secondo posto una delle più importanti (e più famose) business school del mondo. La London Business School è stata fondata nel 1964 all'interno del sistema dell'Università di Londra, ma gode di una più ampia autonomia. Conta circa 35 mila studenti provenienti da oltre 130 Paesi, e la sua sede è nei pressi di Regent's Park.
LA SDA BOCCONI SCHOOL OF MANAGEMENT
La Sda Bocconi School of Management passa dalla sesta posizione del Ranking 2018 alla terza di quest'anno. Solo nel 2019 ha organizzato corsi di diverso livello e durata per oltre 12 mila manager italiani e stranieri. “Un simile risultato nel ranking dei ranking di Financial Times riconosce la completezza dell’offerta formativa di Bocconi e Sda Bocconi”, commenta il rettore Gianmario Verona. “Sda Bocconi ha preso molto sul serio il concetto di formazione continua”, aggiunge il dean di Sda Bocconi, Giuseppe Soda, “proponendo esperienze formative per ogni stadio di sviluppo della carriera e mettendo al centro della propria offerta i bisogni specifici di potenziamento delle competenze in una logica di apprendimento continuo. Pur nell’adozione dei migliori standard internazionali, il tocco di "italianità" di Sda è la personalizzazione dei percorsi di crescita formativi per le aziende e le singole persone”.
LA SCHOOL OF MANAGEMENT DEL POLITECNICO
La School of Management del Politecnico di Milano compare al 45esimo posto nella classifica generale, ma si posiziona al terzo posto tra le università "tecniche". L'offerta della scuola va dai tradizionali Mba full time ed Executive Emba al Master of Science in Ingegneria gestionale, a programmi ad hoc per le imprese e per il mercato Open di manager e professionisti, con un'impronta tecnologica nei contenuti e nella forma: sempre più corsi sono fruibili in distance learning. La School of Management del Politecnico di Milano è composta dal Dipartimento di Ingegneria Gestionale e dal Mip, la business school dell’ateneo. “Da anni abbiamo puntato sull’internazionalizzazione dei corsi e sulle competenze legate alla trasformazione digitale, che sarà la principale sfida per le nostre aziende, perché un buon manager dovrà essere un esperto nella gestione dell’innovazione”, commentano Alessandro Perego e Andrea Sianesi, direttore del Dipartimento e dean di Mip.
LA LUISS DI ROMA
Al 92esimo posto, in calo di 4 posizioni rispetto al Ranking 2018, c'è la Luiss di Roma, avviata tra il 1974 e il 1977. Ha quattro dipartimenti (Economia e Finanza, Impresa e Management, Giurisprudenza e Scienze Politiche) e quattro scuole di formazione e ricerca: la Luiss Business School, la School of Government, la School of Law e la School of European Political Economy.
UNIVERSITY OF ST. GALLEN, SVIZZERA
C’è una storica e numerosissima comunità italiana.
Al quarto posto nella classifica 2019 del Financial Times troviamo la svizzera University of St. Gallen. È situata sul Rosenberg, una piccola collina nella città svizzera di San Gallo. L'università ha mantenuto il posto che occupava nel Ranking 2018.
INSEAD, FRANCIA
L'Institut européen d'administration des affaires (Insead) è stato fondato nel 1957, ed è una scuola di direzione aziendale e un istituto di ricerca. Nel Ranking 2019 del Financial Times occupa il quinto posto, in calo rispetto al terzo posto del 2018. L'università ha sede a Fontainebleau, in Francia, ma ha campus anche a Singapore e Abu Dhabi, nonché ha partnership con diverse istituzioni.
IESE BUSINESS SCHOOL, UNIVERSITÀ DI NAVARRA
Lo Iese Business School, la scuola di specializzazione in Amministrazione d'Impresa dell'Università di Navarra, nel Ft Ranking 2019 occupa il sesto posto, perdendo una posizione rispetto alla classifica dell'anno precedente. Ha le sue sedi a Barcellona, Madrid, New York, Monaco di Baviera e San Paolo. È stato fondato nel 1958 e nel 1964 ha visto nascere il primo Mba, con l'appoggio della Harvard Business School”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi