Il Mitte/ Gabriele Testa dalla Sicilia alla Germania: oggi tiktoker con oltre mezzo milione di follower - di Lucia Conti

BERLINO\ aise\ - “Quattro anni fa Gabriele Testa ha lasciato Palermo per vivere in Germania, a Berlino. Una storia simile a quella di molti connazionali, ma con una particolarità in più. Gabriele è infatti diventato, per puro caso, un tiktoker famoso e grazie al sogno che coltivava fin da bambino: il calcio. Praticamente per gioco, grazie a una serie di video a tema pubblicati sul social del momento, si è trovato infatti ad avere, ad oggi, 632.000 follower. A 41 anni, inoltre, ha realizzato finalmente il sogno di giocare in una squadra: il Club Italia Berlino”. Lucia Conti, editore e direttore de Il Mitte, giornale on line pubblicato in Germania in lingua italiana, ha “conosciuto Gabriele Testa perché ha partecipato al nostro Italian Market Berlin e ci siamo fatti raccontare la sua storia.
D. Ciao Gabriele, anche tu eri presente all’Italian Market Berlin, di cui Il Mitte è stato media partner. Ti sei divertito?
R. Sì, ero presente con lo stand del Club Italia, la squadra in cui gioco. Sono state due giornate fantastiche in cui l’ottimo cibo italiano, la musica, la danza, la cultura e lo sport si sono uniti in armonia. L’evento ha avuto un grande successo vista la massiccia partecipazione, spero si possa bissare al più presto!
D. Sei di Palermo, ma ti sei spostato in Germania. Cosa ti ha spinto? Qual è la tua storia?
R. Sono nato a Palermo, una città che amo immensamente, ma che ho deciso di lasciare per garantire un futuro migliore alla mia famiglia. In Sicilia ho vissuto 38 anni, la mia professione era il portiere d’hotel, un lavoro che non mi gratificava tanto, ma in Sicilia, se trovi un lavoro, devi tenertelo stretto! Io però ho avuto il coraggio di lasciarlo, ho messo su famiglia e quando mia figlia ha compiuto due anni sono emigrato Germania, dove ho trovato subito un lavoro in un ristorante. Dopo 6 mesi, sono riuscito a trovare un appartamento per far venire anche la mia famiglia. Ci siamo integrati bene in questa magica realtà di Berlino, mia figlia adesso ha sei anni, frequenta la scuola elementare e parla bene entrambe le lingue.
D. Il tuo TikTok è letteralmente esploso. Te lo aspettavi e come ti sei ritrovato ad avere così tanti follower?
R. Ho scoperto TikTok due anni fa. Era il social media del momento, con cui avevo la possibilità di girare dei video e pubblicarli, così ho deciso di prendere un pallone da calcio e di far vedere ciò che sapevo fare. Le visualizzazioni sono schizzate alle stelle! Oggi il mio hashtag ne conta 147 milioni, i like sono 29 milioni e i follower 632.000. Un risultato impensabile, considerando che non avevo mai fatto un video e che non toccavo un pallone da 20 anni! Penso siano stati fondamentali l’impegno e la passione che ci ho messo.
D. Hai appena cominciato a giocare in una squadra, il Club Italia Berlino. Di che tipo di realtà si tratta e come stai vivendo questa esperienza?
R. Il mio successo su TikTok ha riacceso, a 41 anni, la mia speranza di poter giocare per la prima volta in una squadra. Ho cominciato ad allenarmi da solo e ho deciso di presentarmi al Club Italia, la squadra in cui gioco adesso. In questo Club, che più che altro chiamerei “famiglia”, ho trovato persone gentili, preparate e di massima disponibilità. È un ambiente in cui è fondamentale “crescere insieme”. Quest’anno abbiamo ottenuto la terza promozione di fila e la prossima stagione giocheremo in Kreisliga A. Un grosso merito va al presidente, Mario Livolsi.
D. Come ti trovi in Germania e cosa provi quando pensi all’Italia?
R. In Germania mi trovo bene, vivo la mia vita con meno stress, riesco anche ad avere del tempo per coltivare le mie passioni. In questo momento ho preso una pausa dal lavoro e sto frequentando il corso B1 di lingua tedesca, quindi ogni tipo di collaborazione è gradita! Ho sempre detto che dietro il mio successo c’è la sofferenza per la mancanza della mia terra, è questo il fuoco che ho dentro. Ciao Italia”. (aise)