L’ItaloAmericano.org/ Il meglio del cinema italiano a casa con “Movieitaly”- di Francesca Bezzone

SAN FRANCISCO\ aise\ - “Il cinema ha il potere di riportarci indietro nel tempo e di trasportarci in altri luoghi: non sorprende che, per molti, guardare un film sia il modo migliore per rilassarsi. E se avete un legame con l’Italia, è bello sapere che oggi è possibile trovare i migliori film italiani tutti sulla stessa piattaforma, Movieitaly, un servizio di streaming interamente dedicato al cinema italiano”. Ne scrive Francesca Bezzone che per l’Italo-Americano ha intervistato il creatore di Movieitaly, Gianluca Curti.
“Curti è l’amministratore delegato di Minerva Pictures, società indipendente di produzione e distribuzione cinematografica e televisiva con sede a Roma, attiva nell’industria cinematografica e audiovisiva – a livello nazionale e internazionale – dal 1953; è anche presidente della CNA Cinema e Audiovisivo, una delle più importanti confederazioni dell’industria audiovisiva del Paese. Con lui abbiamo parlato di Movieitaly, della sua missione e della bellezza del cinema italiano.
D. Movieitaly offre agli italofili e agli amanti del cinema negli Stati Uniti e in Canada una grande opportunità: trovare in un unico luogo il meglio del cinema italiano in streaming. Come è nato e come si è sviluppato il progetto?
R. Nel 2019, il team di Minerva Digital e io abbiamo avuto l’idea di creare un hub di “italianità”, una piattaforma per promuovere gli autentici tesori della cultura italiana attraverso l’immagine in movimento. Movieitaly è la prima piattaforma di streaming on demand per il mercato statunitense e canadese che offre esclusivamente il meglio del cinema italiano di ogni epoca e genere: questo ci rende i primi europei a lanciare uno SVOD dedicato alla cinematografia di un singolo Paese in Nord America. Negli Stati Uniti e in Canada ci sono 19 milioni di italiani di prima e seconda generazione, ma anche molti amanti del nostro stile di vita e della nostra cultura, che sognano e viaggiano nelle meravigliose località italiane, apprezzano la nostra cucina e la nostra arte e imparano la nostra lingua. Movieitaly è stato creato per loro, come opportunità di accesso a un’offerta verticale al 100% italiana.
Abbiamo presentato e lanciato ufficialmente Movieitaly il 20 maggio durante il Marché du Film del Festival di Cannes, con gli auspici di Santo Versace, presidente di Minerva, e l’introduzione di Piera Detassis, nota giornalista italiana e presidente e direttore artistico dell’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello. Ora siamo nella fase di lancio e sviluppo del business, in contatto con i principali enti istituzionali responsabili di facilitare gli scambi culturali con gli operatori italiani, come l’IIC e l’ITA di Los Angeles. Stiamo inoltre stabilendo partnership e sinergie con alcuni dei più importanti festival cinematografici italiani ed eventi promozionali dedicati all’Italia e alla celebrazione della sua cultura, cucina e stile di vita negli Stati Uniti e in Canada.
D. Attraverso il cinema, le persone possono conoscere l’Italia come Paese, la sua cultura e anche imparare la lingua. Sono tutti aspetti in cui credete?
R. Non solo crediamo negli aspetti culturali e linguistici del progetto, ma sono fondamentali per noi. Movieitaly ha l’ambizione di illuminare e mostrare al mondo un Paese definito dalle passioni, dall’autenticità, dall’arte e dal gusto innato; un Paese rappresentato in tutti i capolavori del cinema italiano. Per questo Movieitaly è più di una piattaforma: è una boccata di Dolce Vita, è un viaggio attraverso i variegati paesaggi del Bel Paese, è la voce collettiva di storie senza tempo.
L’italiano è la quarta lingua più studiata al mondo e noi siamo gli unici a portare il meglio del cinema italiano esclusivamente in lingua originale con sottotitoli in inglese, perfetti per rafforzare l’uso della lingua e assorbire meglio la cultura. Inoltre, stiamo lavorando per aggiungere i sottotitoli in francese per i nostri utenti del Quebec in autunno. Di conseguenza, intercettiamo l’interesse delle scuole di lingua e dei dipartimenti di italianistica delle migliori università di tutto il Nord America. Gli sconti dedicati all’Abbonamento Education che offriamo a istituzioni culturali, università, scuole di lingua, associazioni studentesche e club sociali sono essenziali per la missione di Movieitaly di portare un’autentica esperienza italiana dentro e fuori le aule scolastiche.
D. Ci parli di quello che possiamo trovare sulla piattaforma MovieItaly e di come funziona…
R. È possibile guardare i contenuti di Movieitaly su SmartTV, Chromecast o Airplay comodamente da casa per condividere l’esperienza con amici e familiari nelle serate al cinema, ma anche durante gli spostamenti quotidiani, scaricando l’app sia per iOS che per Android, oppure digitando semplicemente www.movieitaly.net per accedere alla versione desktop.
Offriamo tre opzioni di abbonamento – mensile, trimestrale e annuale – che permetteranno al nostro pubblico di accedere a una vasta selezione di cinema italiano, dai capolavori che hanno fatto la storia ai film più contemporanei di tutti i generi, dal neorealismo agli spaghetti western, dalla commedia all’italiana ai documentari d’autore e alle voci contemporanee.
Con oltre 200 titoli al lancio, seguiti da 15 nuove uscite mensili, la nostra biblioteca presenta le opere di registi leggendari come Michelangelo Antonioni, Bernardo Bertolucci, Lina Wertmuller, Vittorio De Sica, Claudio Caligari, Ferzan Ozpetek, e Marco Tullio Giordana e le interpretazioni iconiche di star mondiali come Alberto Sordi, Sophia Loren, Anna Magnani, Monica Vitti, Marcello Mastroianni, Valeria Golino, Valerio Mastandrea, Alessandro Borghi, Salvatore Esposito e molti altri. I film sono tutti presentati in categorie e collezioni curate dedicate a generi specifici o a città come Roma, Napoli e Milano.
Ci rivolgeremo ai cinefili italiani che amano i film d’autore e i classici, ma anche agli italiani di seconda e terza generazione che hanno voglia di cinema di genere, di commedie e di cinema popolare più spicciolo: spade&sandali, gialli, horror leggeri anni ’70 e ’80, e naturalmente Adriano Celentano!
D. Un’ultima cosa: se dovesse suggerire alcuni film per iniziare una full immersion nel cinema italiano, quali sceglierebbe e perché?
R. Permettetemi di onorare la recente scomparsa di Jean-Louis Trintignant, star del cinema internazionale che ha contribuito enormemente al cinema italiano, invitando caldamente tutti – che lo abbiate già visto o meno – a guardare Il Conformista, una delle opere visivamente più eleganti di Bernardo Bertolucci.
Siamo orgogliosi di presentare questo capolavoro nella nostra libreria, nel suo più recente restauro in 4K, realizzato con la Cineteca di Bologna per l’apertura della 36ª edizione del festival Cinema Ritrovato, presentato dalla impareggiabile Stefania Sandrelli. Un film che vorrei che tutti riscoprissero grazie a Movieitaly, soprattutto in occasione del suo 50° anniversario, è Milano Calibro 9 e tutti gli altri incredibili thriller e Milanoir del geniale regista Fernando di Leo. Sono legato emotivamente a queste opere, prodotte da mio padre Ermanno Curti, soprattutto per la loro iconica rappresentazione della Milano degli anni ’70, una città che non esiste più e che è diventata un classico di culto”. (aise)