SBS Italiano/ Al Club Marconi presidenti, primi ministri, campioni e tante vittorie - di Luisa Perugini e Massimiliano Gugole

SYDNEY\ aise\ - “In Australia dal 1955, Tony Labozzetta ha collaborato per 50 anni alle attività del Club Marconi di Sydney. Agli inizi l'inserimento nella società australiana non fu facile e Tony dovette subire discriminazioni in quanto italiano”. Ai microfoni di SBS Italian, lo Special Broadcasting Service che diffonde notizie in lingua italiana in tutta l’Australia, “Tony Labozzetta ricorda gli anni della presidenza del Club Marconi di Sydney, con tre vittorie del campionato di calcio australiano e incontri con leader politici e sportivi di primo livello”. E lo fa con Luisa Perugini e Massimiliano Gugole, che firmano un articolo e un’intervista audio in due parti per il portale di SBS.
“Sfogarci nella nostra madre lingua”: i weekend nella comunità italiana”
Nella speranza di costruire un futuro migliore per la sua famiglia, il padre di Tony Labozzetta lasciò l'Italia nel 1951 e quattro anni dopo fu raggiunto dalla moglie e dai tre figli. Con i pochi soldi che il padre inviava dall'Australia e gli introiti del suo piccolo negozio di generi alimentari, la madre riuscì, con l'aiuto della famiglia, a gestire i tre figli da sola in quel periodo difficile.
Tony ricorda con affetto e gratitudine i sacrifici dei genitori, che gli hanno permesso di costruirsi una nuova vita in Australia. La gioia nell'incontrare nuovamente il padre dopo quattro anni fu enorme e Tony ricorda ancora che nella nuova casa del papà vide per la prima volta una mucca.
La prima scuola frequentata da Tony ospitava molti migranti italiani, greci e iugoslavi; l'inglese tra i ragazzi era parlato con difficoltà o era inesistente. “Non era facile, in classe ci guardavano un po' male. Noi portavamo i panini da casa e ci guardavano strani, “Che cosa state mangiando?”.
La comunità era molto forte e nel weekend ci si incontrava “per sfogarci un po' nella nostra madrelingua“ e per chiacchierare sulla settimana trascorsa.
Al Club Marconi presidenti, primi ministri, campioni e tante vittorie
Tony Labozzetta ricorda i diversi posti di lavoro ricoperti in Australia, il primo per una ditta inglese di Sydney che gli fu di grande aiuto nell'imparare la lingua. Successivamente ad Adelaide, dove era stato inviato per aprire un negozio, conobbe Maria, che sposò l'anno successivo. I due si spostarono poi definitivamente nell'area di Sydney, dove ebbero due figli, Filomena e Attilio. “Viviamo a Fairfield West dal 1967-1968“, racconta Tony a SBS Italian. “Sono molto grato al Paese che ci ha ospitato, ci ha dato la possibilità di portare avanti una famiglia e stare tranquilli”.
“La guida del calcio in Australia era diventato il Marconi“, ricorda poi Tony, riportando la memoria agli anni in cui era presidente del club dal 1986 al 2001, anni in cui la squadra vinse la National Soccer League per ben tre volte. Tony Labozzetta è stato anche per molti anni ai vertici delle federazioni calcistiche australiane.
Sono molti gli incontri prestigiosi che Tony ricorda dei tempi alla presidenza del Club Marconi, tra cui l'allora presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, gli ex primi ministri australiani Bob Hawke, John Howard e Paul Keating e molti altri ancora.
Tony Labozzetta ricorda anche degli esordi di Christian Vieri, quando il padre Roberto allenava la squadra. Il calciatore, con la sua famiglia, ha voluto fare gli auguri tramite Facebook a Tony Labozzetta in occasione del suo ottantesimo compleanno. “Siamo ancora molto vicini“, commenta Tony”. (aise)