TUTTI PAZZI PER LA CULTURA ITALIANA

TUTTI PAZZI PER LA CULTURA ITALIANA

MONTRÉAL\ aise\ – “Neanche la forte umidità e la minaccia di pioggia, che per qualche minuto ha costretto l’orchestra a mettersi al riparo, tenendo col fato sospeso i tantissimi appassionati accorsi all’incrocio tra St-Laurent e St-Zoutique, hanno potuto cambiare le sorti di un successo annunciato: la 26sima Settimana italiana di Montréal si è conclusa domenica 18 agosto sulle note dell’opera “Pagliacci” di Ruggero Leoncavallo, accompagnata dall’Orchestra sinfonica diretta, per il decimo anno, dal Maestro Gianluca Martinenghi”.
Vittorio Giordano, dalle pagine dell’ultimo numero del Cittadino Canadese, parla del “giusto epilogo di una manifestazione che, anno dopo anno, ha conquistato i gradi di un evento montrealese tout-court, e non solo italo-montrealese: l’ultima delle numerose manifestazioni che costellano la vivace estate della metropoli quebecchese. Un appuntamento che ormai caratterizza sempre di più la già frizzante estate montrealese, al pari di eventi storici come il Festival del Jazz, Just For Laughs e Les FrancoFolies de Montréal, oltre al Gran Premio di F1 sul circuito Gilles Villeneuve.
Una rassegna che rappresenta il fiore all’occhiello del Congresso Nazionale degli Italo Canadesi, regione Québec, e che ancora una volta ha attirato centinaia di migliaia di appassionati (italiani da tutte le zone della Provincia, ma soprattutto italofili) nella Piccola Italia, trasformata per l’occasione in una grande piazza, in un tripudio assordante di colori, suoni e sapori tricolori.
Per il quinto anno consecutivo, il cantautore italo-quebecchese Marco Calliari, con già 30 anni di carriera alle spalle, è stato il portavoce dell’evento.
La Settimana Italiana 2019 sarà ricordata per le tradizioni, gli usi e i costumi della Calabria, la regione in vetrina, rappresentata per l’occasione dal cantautore cosentino Beppe Voltarelli, così come dai costumi, dalle opere artistiche e dai sapori enogastronomici delle Associazioni comunitarie calabresi.
Presentata da Mastro & San Daniele, anche quest’anno la Settimana Italiana di Montréal ha toccato diversi punti della città (da Saint-Léonard a Notre-Damede-Grâce, da Rivière-des-Prair Presenies a LaSalle), celebrando la bellezza, la ricchezza e la varietà della cultura italiana, per poi chiudere in bellezza, tra il 16 ed il 18 agosto, nella Piccola Italia, su boulevard St-Laurent, tra Jean-Talon e St-Zotique, presa letteralmente d’assalto da più 500 mila persone. Tra i tantissimi chioschi (in rappresentanza di sponsor, organismi comunitari e associazioni regionali) c’era anche quello del Cittadino Canadese, che ha distribuito oltre 2.000 giornali con il ricercatissimo calendario di Serie A (nelle pagine centrali) che tantissimi connazionali aspettano ogni anno con ansia, oltre alle interviste a personalità e gente comune in streaming su #CittadinoTv. Senza dimenticare i concerti, le esposizioni di Fiat 500 e Vespa, il torneo di scopa, i tour turistici, le mostre, i laboratori teatrali, le degustazioni ed il sorteggio di un viaggio-premio di 7 giorni in Italia.
Dopo il concerto di Beppe Voltarelli e di Marco Calliari di venerdì, il repertorio partenopeo della bravissima Daniela Fiorentino e la sfilata di moda di sabato, come da tradizione la manifestazione si è conclusa domenica sera con l’opera lirica che quest’anno ha visto “Pagliacci” di Ruggero Leoncavallo - con l’accompagnamento dell’Orchestra sinfonica diretta, per il decimo anno, dal Maestro Gianluca Martinenghi - far vibrare la Piccola Italia. Un’opera scelta dal tenore Salvatore Sciascia, direttore artistico della manifestazione da 12 anni, che ha visto la partecipazione di numerosi artisti locali e internazionali: Caroline Bleau (Nedda), Steeve Michaud (Canio), Jeffrey Carl (Tonio), Nathan Keoughan (Silvio) e Cosimo Eliseo (Beppe/Arlecchino). Ad assistere allo spettacolo teatrale tantissime personalità italo-canadesi (ma non solo), tra cui: i consiglieri comunali Francesco Miele e Mario Battista; il deputato federale Angelo Iacono e il ministro della Giustizia nonché procuratore generale del Canada, David Lametti; la ministra del Turismo, delle Lingue Uffciali e della Francofonia, Mélanie Joly; il neo senatore del Canada e presidente della Fondazione Comunitaria Italo-Canadese, Tony Loffreda con la moglie Angelina; la console generale d'Italia a Montréal, Silvia Costantini; la delegata del Québec a Roma, Marianna Simeone; il presidente del Congresso Nazionale Italo-Canadese Tony Sciascia, la direttrice generale del Congresso, Josie Verrillo; Giuseppe Borsellino accompagnato dalla consorte Elina, Lino Saputo Senior accompagnato dalla consorte Mirella, e la presidente del Comites di Montréal, Giovanna Giordano, accompagnata dal marito Vince". (aise)


Newsletter
Archivi