Angola: seminario dell’Ambasciata su transizione ecologica e diplomazia climatica

LUANA\ aise\ - In vista del Vertice di Milano della Gioventù per il Clima ("#Youth4Climate #drivingambition"), l’Ambasciata d’Italia a Luanda, in collaborazione con l’Ambasciata del Regno Unito, ha organizzato per la giornata di ieri, mercoledì 22 settembre, un seminario intitolato “Transizione ecologica e digitale e diplomazia climatica”.
L’evento, realizzato nell’ambito dell’Accordo di partenariato tra Italia e Regno Unito per la presidenza della 26ma conferenza delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico (COP26), è stato aperto dagli interventi del Ministro dell’Ambiente dell’Angola, Jomo Fortunato, della Consulente del Presidente della Repubblica sulle questioni climatiche, Adjany Costa, dell’Ambasciatore d’Italia, Cristiano Gallo, dell’Ambasciatrice del Regno Unito, Jessica Hand, e dell’Ambasciatrice della #COP26 per l’Africa, Janet Rogan.
Il seminario, che è stato trasmesso anche in streaming, si articolerà in due panel tematici, dedicati alla Diplomazia Climatica e all’Inclusione Digitale e Climatica, cui parteciperanno i due giovani rappresentanti dell’Angola all’evento Youth4Climate di Milano (Erica Tavares e Nicolau Miguel), rappresentanti del locale Ministero dell’Ambiente, personalità del mondo accademico, nonché esponenti di ONG e start-up locali. Il pubblico è stato prevalentemente composto da giovani studenti universitari dei principali Atenei di Luanda al fine di assicurare il coinvolgimento delle nuove generazioni nel dibattito sulle politiche climatiche e di evidenziarne il ruolo di attori determinanti nella diplomazia climatica. A margine dell’evento è stato anche possibile visitare un’esposizione fotografica, di un artista italiano residente in Angola, che ritraggono le conseguenze dei cambiamenti climatici sulle attività tradizionali del popolo angolano in varie province del Paese.
Al termine del seminario, l’Ambasciatore Gallo e l’Ambasciatrice Hand hanno anche fatto visita, con un gruppo di 25 studenti delle scuole di istruzione secondaria di Luanda, una visita di campo presso un’impresa locale di trattamento di rifiuti, con la finalità di sensibilizzare i giovani partecipanti sull’importanza di una corretta gestione dei rifiuti e dell’adozione di comportamenti virtuosi, a livello individuale e di comunità, per contribuire efficacemente al processo della transizione ecologica. (aise)