Beirut: Stella d’Italia a May al Khalil

BEIRUT\ aise\ - L’Ambasciatrice d’Italia in Libano, Nicoletta Bombardiere, ha consegnato l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine della Stella d’Italia che il Presidente della Repubblica ha conferito a May al Khalil, fondatrice e presidente della Maratona di Beirut, in riconoscimento del suo contributo allo sviluppo e alla promozione dello sport come strumento di prosperità e resilienza della società libanese.
La motivazione dell’importante riconoscimento recita: “May al Khalil incarna un modello di impegno e di perseveranza. Ha potuto, attraverso lo sport, creare opportunità per le generazioni più giovani e raggiungere le diverse comunità in Libano. Una storia di successo professionale, coraggio personale e impegno pubblico”.
L’Ambasciatrice Bombardiere, nel corso della cerimonia, ha sottolineato che “lo sport non è solo uno strumento di salute fisica, ma anche di benessere mentale, educazione morale e riconciliazione nazionale”. (aise)