CELEBRATA VIRTUALMENTE LA FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA A DAKAR

CELEBRATA VIRTUALMENTE LA FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA A DAKAR

DAKAR\ aise\ - Nell’impossibilità oggettiva di celebrare quest’anno la Festa Nazionale del 2 giugno a causa dell’emergenza Covid-19 anche a Dakar, l’Ambasciatore Francesco Paolo Venier ha inviato un messaggio ai referenti istituzionali e ai connazionali che vivono in Senegal e negli altri paesi di accreditamento dell’Ambasciata: Mali, Gambia, Guinea Bissau e Capo Verde.
Nel messaggio, pubblicato anche sul sito e sui social network dell’Ambasciata, l’Ambasciatore si concentra su alcuni aspetti che qualificano le relazioni bilaterali in questa inedita fase di emergenza sanitaria, economica e sociale. Esponendo brevemente l’excursus degli eventi e delle misure che hanno portato l’Italia a uscire progressivamente dalla crisi e, pur ricordando la necessità di mantenere alta la guardia, Venier ha richiamato la rilevanza dell’azione collettiva nel quadro UE come cornice per un superamento strutturale delle sfide che la pandemia ha posto all’intero continente europeo.
Al tempo stesso, il diplomatico ha insistito sul carattere solidaristico dell’azione italiana ed europea in Africa, ricordando come, malgrado il duro colpo inferto dal coronavirus sull’economia del nostro paese, l’Italia sia stata fra i primi paesi a intervenire a sostegno delle istituzioni in Senegal. Con interventi tempestivi, seppur di modesta entità, la Cooperazione Italiana ha già donato al Ministero dell’Agricoltura sementi di riso qualificato e prodotti fitosanitari per far fronte alle conseguenze di una eventuale crisi alimentare; ugualmente, nel settore dell’educazione, è stato acquistato materiale che faciliti l’insegnamento a distanza e kit sanitari che permettano la sanificazione dei complessi scolastici.
L’Ambasciatore ha ricordato infine come la crisi del coronavirus abbia imposto un necessario stop alle numerose attività culturali che l’Italia aveva in programma in questa primavera 2020, in piena continuità con l’inaugurazione dell’Istituto di Cultura di Dakar, avvenuta nel gennaio di quest’anno alla presenza della Vice Ministra degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Emanuela Del Re. Si è detto convinto, peraltro, che tale attività riprenderà con slancio appena le condizioni lo permetteranno: un primo appuntamento sarà costituito dall’apertura al pubblico della grande mostra “Leonardo, Opera Omnia”, al momento già a Dakar, che segnerà, anche nell’auspicio dei responsabili culturali senegalesi, il ritorno alla normalità post-Covid 19 delle attività del Museo delle Civilizzazioni Nere della Capitale. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi