Ecuador: Ambasciata e Fieds donano strumenti sanitari alle Università di Loja e Cuenca

QUITO\ aise\ - L'Università Nazionale di Loja e l'Università Cattolica di Cuenca, in Ecuador, hanno ricevuto nei giorni scorsi una fornitura di strumenti per effettuare test per il Covid al fine di rafforzare le misure dei loro laboratori e migliorare la capacità di testare la popolazione in Ecuador. La donazione è stata possibile grazie al lavoro congiunto tra il Ministero degli Affari Esteri ecuadoriano, l'Ambasciata d'Italia a Quito e il Fondo Italo-Ecuadoriano per lo Sviluppo Sostenibile (FIEDS).
Durante la consegna simbolica, l'Ambasciatore d'Italia in Ecuador, Caterina Bertolini, ha indicato i due elementi chiave: il ruolo e l'articolazione della Segreteria Tecnica FIEDS, nonché l'armonizzazione della risposta attraverso l'iniziativa Team Europe lanciata dalla Commissione Europea che affronta l'emergenza coronavirus nei paesi partner. L'Ambasciatrice Bertolini ha concluso il suo intervento sottolineando la sua “gratitudine per il lavoro che viene svolto assieme alla Cancelleria e al Ministero della Salute, che non sarebbe stato possibile senza la piena e costante collaborazione che stiamo promuovendo da parte della Repubblica Italiana Ambasciata in questa fase di pandemia”.
Anche il Ministro degli Esteri ecuadoriano, Mauricio Montalvo, ha voluto ringraziare, dal canto suo, “il Governo italiano, che senza esitazione ha accolto la proposta presentata dal Ministero degli Esteri e ha predetto che (questa donazione) sarà di beneficio alle università ecuadoriane e per la popolazione che ne ha più bisogno nell'attuale emergenza sanitaria”.
Dall'aprile 2021, circa il 60% delle forniture e delle attrezzature per la biosicurezza sono state consegnate a ciascuna università e il 20% dei reagenti. La donazione sarà effettuata gradualmente fino a novembre di quest'anno, consentendo l'esecuzione di oltre 39mila determinazioni RT-PCR.
Questa azione fa parte del supporto FIEDS agli sforzi che il governo ecuadoriano sta compiendo per far fronte all'emergenza sanitaria causata dal COVID-19, per questo ha stanziato un importo totale di USD 3.300.000,00 che viene eseguito in coordinamento con il Ministero della Sanità Pubblica in collaborazione con l'Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo. (aise)