Il Giorno della Memoria in Israele

TEL AVIV\ aise\ - L'Ambasciata d'Italia in Israele e l'Istituto Italiano di Cultura di Tel Aviv celebreranno il Giorno della Memoria il prossimo 27 marzo alle ore 11.00 (10.00 italiane).
La cerimonia commemorativa si terrà nella Tenda della Rimembranza a Yad Vashem e vedrà la partecipazione dell’Ambasciatore d’Italia in Israele, Sergio Brabanti, che deporrà una corona di fiori.
A seguire, sarà la volta del messaggio alla collettività italiana in Israele da parte di Edith Bruck (Tiszabercel, 3 maggio 1931), scrittrice e testimone della Shoah, in italiano con sottotitoli in ebraico.
Ancora dopo, avrà luogo la conferenza in italiano di Iael Nidam-Orvieto, dal titolo “Agli occhi delle vittime: la percezione della persecuzione da parte degli ebrei d’Italia”.
Edith Bruck (n. Tiszabercel 1931) è una scrittrice, traduttrice, drammaturga e poetessa, sceneggiatrice e regista ungherese, naturalizzata italiana. Reduce dell’Olocausto, sopravvissuta alla deportazione nei campi di concentramento di Auschwitz, Dachau, Bergen-Belsen, ha trascorso gran parte della sua vita a raccontare la terribile esperienza con i suoi scritti e portando la propria testimonianza presso scuole e università, per mantenere viva la memoria. Trasferitasi in Italia nel 1954, ne ha adottato la lingua. Ha collaborato con alcuni giornali, tra cui Il Tempo, il Corriere della Sera e Il Messaggero. Tra le sue molte opere si ricordano: Lettera alla madre (1988, Premio Rapallo), Quanta stella c’è nel cielo (2009, Premio Viareggio, Il pane perduto (2021, Premio Strega giovani). Nel 2021 è stata insignita del titolo di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.
Iael Nidam-Orvieto è invece direttrice dell'International Institute for Holocaust Research, Yad Vashem dal 2013 e insegna presso l'Università Ebraica di Gerusalemme. È stata caporedattore del dipartimento delle pubblicazioni di Yad Vashem. I suoi principali campi di ricerca sono: gli ebrei italiani; le risposte ebraiche durante la Shoah; la leadership ebraica, il Vaticano e la Shoah; i tentativi di salvataggio durante la Shoah. (aise)