La Giornata della Ricerca Italiana nel Mondo in Danimarca

COPENAGHEN\ aise\ - In occasione della IV edizione della Giornata della Ricerca Italiana nel mondo del prossimo 15 aprile, ricorrenza della nascita di Leonardo Da Vinci, l’Ambasciata d’Italia a Copenaghen ha promosso ed organizzato una serie di iniziative, fruibili anche da remoto, che prevedono l'attivo coinvolgimento dei protagonisti della ricerca e della scienza italiana in Danimarca.
Sarà l’Ambasciatore Luigi Ferrari ad inaugurare domani, 13 aprile, con un suo video messaggio le diverse attività in programma, tutte finalizzate a illustrare l’importanza dell’avanzamento scientifico e tecnologico, quale volano per lo sviluppo del Paese e strumento essenziale per la crescita economica e il benessere collettivo.
Tra gli eventi in programma anche il lancio ufficiale dell’“Associazione dei Ricercatori e Scienziati Italiani in Danimarca”, denominata “ARSID”. Proprio alcuni tra i più autorevoli ricercatori italiani – sottolinea l’Ambasciata – annunceranno la nascita dell’Associazione, che punta ad essere il punto d'incontro per gli operatori della ricerca italiani, con l’obiettivo di mantenere e sviluppare approfondite relazioni con il nostro Paese. Il video messaggio, realizzato in forma di “collage”, sarà rilanciato attraverso tutti i canali ufficiali dell’Ambasciata (sito istituzionale e piattaforme social), degli enti di ricerca e università coinvolte. Tra le finalità di ARSID anche la promozione della collaborazione e degli scambi tra scienziati e studiosi di Italia e Danimarca, nonchè l'identificazione delle opportunità di ricerca per le istituzioni scientifiche, le università e le industrie hi-tech, in una prospettiva di stretta integrazione tra ricerca pura e ricerca applicata alle attività produttive.
Nella Giornata della Ricerca Italiana nel mondo verrà poi annunciata l’apertura del bando dedicato ai giovani ricercatori/ricercatrici italiani/e in Danimarca, denominato "BIRD" - Best (young) Italian Researcher in Denmark, giunto alla sua IV edizione. I tre candidati che risulteranno vincitori in ciascuno dei tre settori dello European Research Council (ERC): (Scienze Fisiche ed Ingegneristiche-PE; Scienze Sociali ed Umanistiche-SH e Scienze della Vita-LS) verranno auspicabilmente premiati in occasione della celebrazione della Festa della Repubblica del prossimo 2 giugno.
Infine, sono previsti dei contributi video, in modalità "TED Talks”, realizzati da alcuni ricercatori italiani che presenteranno le loro ricerche nei settori agroalimentare ed economia circolare (Farm to Fork), tecnologie marine e tecnologie applicate alla medicina (tra il 14 ed il 17 aprile). Su quest’ultimo tema, interverrà in particolare il Professor Stefano Stella, biologo molecolare e Professore Associato dell'Università di Copenaghen, che illustrerà la sua sensazionale scoperta (come modificare il complesso RNA/proteina CRISPR-Cas12a) per la cura di malattie genetiche, fino ad ora incurabili. Grazie a tali studi si confida di poter modificare il complesso RNA/proteina CRISPR-Cas12a per correggere il DNA di pazienti affetti da gravi malattie genetiche. Si potrà così cambiare la prospettiva di vita di moltissime persone malate al momento senza speranze.
I video saranno visibili nel sito ufficiale e all’account @ItalyinDk su Instagram, Twitter e Youtube durante i giorni immediatamente precedenti e seguenti alla Giornata della Ricerca italiana. (aise)