MASCHERINE PER L’ITALIA: LA CONSOLE PASQUALINI VISITA A SHENZHEN L’AZIENDA CHE LE PRODUCE

MASCHERINE PER L’ITALIA: LA CONSOLE PASQUALINI VISITA A SHENZHEN L’AZIENDA CHE LE PRODUCE

CANTON\ aise\ - Console generale d’Italia a Canton, Lucia Pasqualini ha visitato ieri a Shenzhen gli stabilimenti dove vengono prodotte le mascherine acquistate dalla Protezione Civile italiana.
“Un’azienda molto nota, leader a livello mondiale nella produzione di veicoli elettrici e di componenti per le telecomunicazioni, che, durante le festività del capodanno cinese, ha realizzato una formidabile riconversione industriale”, riporta il Consolato generale. “In tre giorni, mille ingegneri hanno progettato le nuove linee di produzione ed in una settimana hanno realizzato i primi 10 macchinari per la realizzazione di mascherine”.
Attualmente, spiegano da Canton, “questa azienda dispone di 150 linee di produzione a Shenzhen e di 50 a Changsha che producono mascherine chirurgiche monouso e mascherine N95. Ogni linea di produzione è gestita da 5 operai, che lavorano con turnazioni 24 ore su 24, realizzando 100.000 mascherine a linea, per un totale complessivo di 20 milioni di pezzi prodotti ogni giorno”.
“Entro maggio la capacità produttiva sarà di 2 miliardi di mascherine al mese”, conclude il Consolato. “Tutti i macchinari ed i materiali sono prodotti internamente, inclusi il tessuto e lo strato speciale interno delle mascherine N95”. (aise) 

Newsletter
Archivi