Missione Afghanistan per l’Ambasciatore Talò

KABUL\ aise\ - Missione in Afghanistan per l’Ambasciatore Francesco Maria Talò, Rappresentante Permanente d’Italia presso la NATO, che la scorsa settimana, accompagnato dall’Ambasciatore a Kabul, Vittorio Sandalli e dal Rappresentante Speciale per l’Afghanistan del Ministero per gli Affari Esteri e la Cooperazione Italiana, il Ministro Plenipotenziario Gianfranco Petruzzella, ha incontrato il Vicecomandante della Missione in Afghanistan Resolute Support (RS), Generale di Corpo d’Armata dell’Esercito Italiano Nicola Zanelli.
Durante l’incontro, che si è svolto a Camp Resolute Support e a cui ha partecipato anche il Generale di Squadra Aerea Silvano Frigerio, Vicecomandante del Comando Operativo di vertice Interforze, si è discusso della situazione operativa in Afghanistan e dei possibili scenari futuri.
Zanelli – riporta la Difesa – ha sottolineato come la missione si trovi in una fase molto delicata ed ha detto che la Missione RS continua ad assistere le Afghan National Defense and Security Forces (ANDSF) e ad assicurare un’adeguata protezione delle truppe della coalizione, anche con riferimento alla minaccia pandemica.
Al suo arrivo in Afghanistan, l’Ambasciatore Talò ha visitato anche il Contingente Italiano ad Herat, dove la Brigata Paracadutisti “Folgore" dell’Esercito Italiano, al comando del Generale di Brigata Beniamino Vergori, guida il Train, Advise, Assist Command West (TAAC-W).
Le parole di apprezzamento rivolte dal Rappresentante Italiano alla NATO durante il suo indirizzo di saluto ai soldati italiani sono state riprese anche in un suo tweet: “ho visitato i nostri militari a Herat della Missione RS. Fanno onore all’Italia e dobbiamo essere orgogliosi per il loro impegno per la nostra sicurezza e per un futuro migliore per l’Afghanistan”.
Ad Herat, l'Ambasciatore ha anche incontrato il Governatore provinciale Sayed Abdul Wahid Qattali durante un incontro organizzato dal TAAC-W.
Sono circa 9600 i militari della NATO, provenienti da 36 Paesi Alleati e partner, impegnati nell’addestramento, la consulenza e l’assistenza delle ANDSF nell’ambito della missione RS. I militari delle Forze Armate Italiane sono oltre 800, impiegati a Herat, nell’ambito dell’unità multinazionale TAAC-W, e a Kabul, presso il Comando della missione stessa. (aise)