NUOVE ASSUNZIONI ALL’IIC DI TORONTO

NUOVE ASSUNZIONI ALL’IIC DI TORONTO

TORONTO\ aise\ - Il Consolato Generale d’Italia a Toronto ha comunicato nei giorni scorsi di aver avviato la procedura per l’assunzione di un impiegato a contratto nel settore amministrativo, contabilità, manifestazioni culturali e traduzione, presso l’Istituto Italiano di Cultura di Toronto.
Possono partecipare alle prove i candidati che abbiano compiuto il 18° anno di età, che siano di sana costituzione, che siano in possesso del Diploma di istruzione secondaria di 2° grado o equivalente e che abbiano la residenza in Canada da almeno due anni.
Le domande di ammissione alle prove per l’assunzione, da redigersi secondo il modello disponibile a questo link, dovranno essere presentate entro e non oltre le ore 24.00 del prossimo 24 febbraio.
Le domande potranno essere trasmesse per via telematica, firmate, scansionate e corredate dalla copia di un documento d’identità valido, all’indirizzo di posta elettronica: archivio.toronto@esteri.it
Nella domanda di ammissione alle prove, i candidati dovranno indicare cognome, nome, data, luogo di nascita e residenza; recapito presso il quale devono essere inviate eventuali comunicazioni; di essere di sana costituzione fisica; la cittadinanza o le cittadinanze di cui sono in possesso; da quanto tempo risiedono nel Paese; le eventuali condanne penali comprese quelle inflitte all’estero nonché i provvedimenti penali pendenti a loro carico in Italia e all’estero; la posizione nei riguardi degli obblighi militari (per i candidati soggetti agli obblighi di leva); il possesso del titolo di studio.
Per l’assunzione, i candidati saranno sottoposti ad una serie di prove teorico-pratiche che consisteranno in una traduzione scritta dall'italiano all'inglese, senza l'uso del dizionario, di un testo d'ufficio, per la quale i candidati disporranno di un'ora di tempo; una traduzione scritta dall'inglese all'italiano, senza l'uso del dizionario, di un testo d'ufficio, per la quale i candidati disporranno di un'ora di tempo; un colloquio consistente in una conversazione in lingua italiana, tesa a verificare la buona conoscenza della lingua, le attitudini culturali e professionali dei candidati e le loro condizioni di persone effettivamente integrate nell'ambiente locale; una conversazione in lingua inglese, allo scopo di valutarne la buona conoscenza, nel corso della quale i candidati dovranno effettuare una traduzione orale estemporanea, senza l'uso del dizionario, di un breve testo d'ufficio dalla lingua predetta in italiano; una prova professionale pratica di informatica, intesa ad accertare nei candidati le conoscenze dei principali programmi (Windows, Winword, Excel, Access, etc.) e l'utilizzo di sistemi computerizzati di comunicazione e trasmissione dati; una prova pratica di contabilità. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi