Nuovo Consolato Manchester: Londra si prepara al trasferimento dei dati

LONDRA\ aise\ - Manca poco più di una settimana al 18 luglio, giorno in cui riaprirà il Consolato d’Italia a Manchester. Una data importante per i connazionali, ma anche per il Consolato generale a Londra che dovrà trasferire alla nuova sede le schede anagrafiche di circa 110.000 connazionali che risiedono nella nuova circoscrizione.
Dunque, per garantire un “ordinato trasferimento” dai database del Consolato Generale a Londra a quelli del Consolato a Manchester, la sede londinese dovrà effettuare alcune operazioni informatiche nella giornata di venerdì 15 luglio. Si tratta, spiegano da Londra, di operazioni che coinvolgeranno i principali applicativi in uso presso gli uffici consolari e che, quindi, limiteranno sensibilmente l’operatività del Consolato Generale.
Alla luce di questa situazione, il Consolato generale ha già ricalendarizzato gli appuntamenti presi il 15 luglio.
Gli appuntamenti per il rinnovo/rilascio del passaporto sono confermati, ma gli utenti dovranno recarsi all’appuntamento dotati di postal order intestato a "Italian Consulate General" del valore di £ 98.10. I passaporti saranno lavorati e spediti al domicilio dell’utente nei giorni immediatamente successivi.
Per lo stesso motivo non sarà possibile in quella giornata emettere passaporti d’emergenza, bensì solo Emergency Travel Document.
Anche i portali FAST IT e Prenot@mi non saranno in funzione nella giornata di venerdì 15 luglio. La piena funzionalità degli applicativi in uso sarà ripristinata al più tardi entro domenica 17 luglio. (aise)