Pechino: le celebrazioni organizzate da Ambasciata e IIC nel Giorno della Memoria

PECHINO\ aise\ - In occasione del Giorno della Memoria, si è tenuta ieri, 27 gennaio, a Pechino la proiezione del film “L’uomo che visse tre volte” del regista Irish Braschi. Organizzata dall’Ambasciata d’Italia e dall’Istituto Italiano di Cultura, la proiezione è stata aperta dal vice capo Missione dell’Ambasciata, Emanuele di Lorenzo Badia, alla presenza di rappresentanti dell’Ambasciata israeliana presso la Repubblica Popolare Cinese.
La proiezione del film di Irish Braschi rientra nelle attività organizzate dalla rete diplomatico-consolare in Cina per celebrare il Giorno della Memoria, annuale ricorrenza dedicata alle vittime dell'Olocausto. A Pechino, si è tenuto altresì un video-concerto intitolato “Giorno della Memoria”, che, tramite le sue musiche, ha valorizzato le tradizioni Klemzer e Yiddish.
Il ministro consigliere di Lorenzo Badia ha ricordato come “tra i Giusti, uomini dall’encomiabile valore che hanno sfidato la barbarie nazifascista, vi sono stati illustri esponenti del mondo diplomatico italiano come i consoli a Salonicco, Guelfo Zamboni e Giuseppe Castruccio, e il console a Skopje, Roberto Venturini. Nel solco di questa onorevole tradizione della diplomazia italiana”, ha aggiunto il vice capo Missione a Pechino, “la Farnesina e la rete di Ambasciate e Consolati italiani organizzano attività in tutto il mondo per ricordare le vittime dell’Olocausto, al fine di evitare che tragedie simili si ripetano”. (aise)