PORTO ALEGRE: CONSOLATO A LAVORO PER IL BICENTENARIO DI ANITA GARIBALDI

PORTO ALEGRE: CONSOLATO A LAVORO PER IL BICENTENARIO DI ANITA GARIBALDI

PORTO ALEGRE\ aise\ - Console Generale d'Italia a Porto Alegre, Roberto Bortot ha incontrato il 21 gennaio scorso il direttore del Dipartimento del Turismo (SEDETUR) Leonardo Dornelles per discutere delle celebrazioni che saranno organizzate in occasione dei duecento anni dalla nascita di Anita Garibaldi, avvenuta il 30 agosto 1821 a Morrinhos. All'incontro hanno partecipato anche lo scrittore Adílcio Cadorin, autore, tra gli altri, del libro "Anita Garibaldi Guerreira da Liberdade", e Antônio Carlos Rodrigues, coordinatore del progetto "Seival e os caminhos de Garibaldi".
Un progetto, ha spiegato Cadorin, nato per onorare il bicentenario della nascita di Anita, che sarà celebrato nel 2021, valorizzando la storia dell'eroina Farroupilha in occasione di eventi in Brasile, Uruguay e Italia. "I governi di Santa Catarina e dell'Italia hanno già approvato questa proposta", ha affermato lo scrittore. Nel Rio Grande do Sul, in particolare, il progetto sarà attuato in 21 città, tra cui Porto Alegre, Viamão e Butiá.
Il direttore di SEDETUR, Leonardo Dornelles, ha quindi dichiarato che il governo dello stato brasiliano sarà disponibile a fornire assistenza per la realizzazione del progetto.
Rodrigues, dal canto suo, ha presentato il progetto per la ricostruzione della barca “Seival”, la nave usata da Giuseppe Garibaldi in Sud America. La proposta sarebbe di utilizzare questa replica per dei giri turistici in cui illustrare ai visitatori i fatti storici accaduti, ma anche spettacoli, dibattiti storici e ambientali. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi