SCULTURA E DIPLOMAZIA: ONLINE DUE LIBRI PER I 140 ANNI DI RELAZIONI TRA ITALIA E BULGARIA

SCULTURA E DIPLOMAZIA: ONLINE DUE LIBRI PER I 140 ANNI DI RELAZIONI TRA ITALIA E BULGARIA

SOFIA\ aise\ - Sono stati pubblicati online questa settimana le versioni digitali di due pubblicazioni volute dall’Ambasciata italiana a Sofia in occasione dei 140 anni delle relazioni diplomatiche tra Italia e Bulgaria.
Si tratta de "Il leone e la scimitarra. La liberazione della Bulgaria nella testimonianza dei consoli italiani" di Angel Davidov e Francesco Guida, attualmente professore ordinario all'Università di Roma Tre) e de “La liberazione della Bulgaria e lo scultore italiano Arnaldo Zocchi” di Penka Shopova e Radoslav Spasov.
"Il leone e la scimitarra” raccoglie i documenti diplomatici risalenti al periodo della liberazione della Bulgaria dal dominio turco ed è incentrato sul ruolo fondamentale della diplomazia italiana in tale epoca in particolare la figura di Enrico De Gubernatis, Vice Console a Rusciuk (attualmente Ruse).
“La liberazione della Bulgaria e lo scultore italiano Arnaldo Zocchi” - in tre lingue: bulgaro, italiano e inglese – riguarda lo scultore italiano Arnaldo Zocchi (Firenze, 1862 – Roma, 1940) che ha realizzato numerose opere sia in Italia che in Bulgaria a partire dall’inizio del XIX secolo.
I due autori del libro, Penka Shopova e Radoslav Spasov, ripercorrono la storia dello scultore attraverso i numerosi monumenti a commemorazione di grandi eventi politici rilevanti a livello nazionale sia per il popolo italiano che per quello bulgaro. Fra questi anche l’opera più rilevante e famosa di Zocchi in Bulgaria, il Complesso Monumentale al Re Liberatore (Alessandro II) situato nella piazza centrale davanti all’Assemblea Nazionale della capitale Sofia, inaugurato il 30 agosto 1907. Importanti opere dello scultore italiano sono presenti anche in altre città bulgare come Ruse, Sevlievo, Orjahovo, con monumenti che sono diventati punti di riferimento nell’arredo urbano dei centri interessati. Nel libro vengono anche descritte le principali opere realizzate dall’artista in Italia, a Caprese Michelangelo, Firenze, Sarteano, Altamura e a Roma, dove egli realizzò una delle vittorie alate del Vittoriano. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi