SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO NEL SICHUAN: "A CENA CON IL CONSOLE D’ITALIA"

SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO NEL SICHUAN: "A CENA CON IL CONSOLE D’ITALIA"

CHONGQING\ aise\ - Si è svolto ieri, mercoledì 20 novembre, presso il Ristorante "Gli Azzurri" di Chengdu, l'evento "A cena con il Console d’Italia", tra le attività organizzate dal Consolato Generale d'Italia a Chongqing in occasione della IV edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo (18-24 novembre).
L’evento si inserisce, oltre che nella Settimana della Cucina, anche nella rassegna "Chengdu-Europe Culture Season", lanciata lo scorso ottobre dal Foreign Affairs Office di Chengdu e mirante ad approfondire le collaborazioni in ambito culturale tra la Provincia del Sichuan e diversi Paesi europei, tra cui l’Italia.
Alla cena hanno preso parte rappresentanti dei media locali e 15 follower selezionati tra i partecipanti ad un web-social contest lanciato congiuntamente dal Consolato, dal Foreign Affairs Office di Chengdu e dal Quotidiano del Sichuan ad inizio novembre. Nelle scorse settimane gli utenti del web sono stati invitati ad individuare ed immortalare con foto o video degli "Elementi d'Italia", lasciando ampia libertà sul soggetto da ritrarre. I contenuti sono stati poi condivisi su due dei social media più in voga tra i giovani cinesi, ovvero Wechat e Weibo, e ai 15 follower che si sono distinti per originalità e creatività è stata offerta una cena italiana in compagnia del Console d'Italia a Chongqing nel Ristorante "Gli Azzurri" di Chengdu.
"Si tratta di un format sperimentato con successo l’anno scorso", ha sottolineato il console reggente Davide Castellani, che ha poi aggiunto: "nel promuovere l'Italia all'estero e soprattutto in Cina, occorre sfruttare appieno le incredibili potenzialità della rete e dei social media, in quanto è proprio in tali spazi virtuali, su cui giornalmente si incontrano e interagiscono milioni di utenti cinesi, che si creano nuove tendenze e si orientano le scelte dei consumatori".
Durante l’evento è stata inoltre presentata l’iniziativa "Il passaporto del gusto italiano", realizzata dal Consolato Generale in collaborazione con l’Agenzia Nazionale Italiana del Turismo (ENIT), che prevede la distribuzione gratuita di libretti simili a passaporti in cui sono riportati, regione per regione, piatti tipici e vini d’eccellenza del nostro Paese. Nel "passaporto del gusto" sono inoltre elencati i ristoranti, bar e altri locali che aderiscono alla Settimana della Cucina 2019. Recandosi presso ciascuno di tali locali sarà apposto un timbro sul passaporto. Coloro che riusciranno ad ottenere 20 timbri nell’arco di un anno saranno insigniti del titolo di "Ambasciatore della cucina italiana" e parteciperanno all’estrazione di un biglietto aereo Chongqing-Roma messo in palio da Hainan Airlines.
Nel corso della serata gli ospiti, oltre ad assaporare dell’ottima pizza italiana, hanno condiviso con il console Castellani il loro amore per l’Italia e per le bontà culinarie del nostro Paese. Il console ha poi consegnato ad ognuno i Passaporti del Gusto Italiano. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi