I volti del made in Italy

ROMA – focus/ aise - È stato approvato l'art. 7 della Legge di Delegazione Europea che definisce la disciplina onnicompresiva contro le pratiche sleali nella filiera agroalimentare per la tutela di imprenditori e consumatori. Ne dà notizia il Ministero per le politiche agricole, alimentari e forestali spiegando che i principi individuati dal Parlamento italiano permettono di indirizzare il quadro giuridico esistente verso una maggiore tutela degli operatori delle filiere agricole e alimentari rispetto alla problematica delle pratiche sleali. Saranno, quindi, sostenute le buone pratiche commerciali e la trasparenza a cui venditori e acquirenti di prodotti agroalimentari dovranno attenersi prima, durante e dopo la relazione commerciale.
L'obiettivo – sottolinea il Mipaaf – è quello di vietare che si pongano in essere pratiche commerciali eccessivamente gravose per i produttori agricoli e alimentari, come le aste elettroniche a doppio ribasso e le vendite a prezzi inferiori del 15% ai costi medi di produzione elaborati da Ismea.
L'Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari (ICQRF) sarà, inoltre, designato quale autorità nazionale di contrasto deputata all'attività di vigilanza sull'applicazione delle disposizioni che disciplinano le relazioni commerciali, l'applicazione dei divieti stabiliti dalla direttiva e delle relative sanzioni.
Saranno introdotti anche meccanismi di risoluzione alternativa delle controversie tra le parti, valorizzando il ruolo delle organizzazioni di rappresentanza attraverso la definizione di accordi quadro nazionali.
Inizierà domani per concludersi mercoledì 21 una tre-giorni dedicata al turismo musicale in Italia. Organizzato da “Italia in scena”, progetto nato dalla collaborazione tra tour operator specializzati nell’organizzazione di viaggi musicali e culturali, il workshop è patrocinato dall’ENIT.
I lavori sono dedicati agli operatori del mondo del turismo e della musica: quello che inizia domani, dunque, è un seminario per "addetti ai lavori", per scoprire come le ricchezze culturali del nostro Paese si mostrino in tutto il loro splendore attraverso proposte di viaggi tematici, arricchiti da attività esclusive, eventi live, esperienze musicali e momenti enogastronomici.
L'obiettivo di “Italia in scena” è offrire numerose e variegate opportunità di viaggio agli amanti della musica, della cultura, del bello, svilupparsi attraverso partnership con agenzie di viaggio e collaborare con teatri, istituzioni musicali e associazioni.
Per ricevere l’invito occorre scrivere a info@italiainscena.com.
Domani, domenica 18 aprile, le Frecce Tricolori sorvoleranno la griglia di partenza dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola in occasione del Formula 1 Pirelli Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna 2021, prima tappa europea del campionato mondiale di Formula 1.
I velivoli MB339PAN della Pattuglia Acrobatica Nazionale stenderanno il verde, il bianco e il rosso della Bandiera italiana sul circuito automobilistico emiliano-romagnolo.
Le Frecce Tricolori tornano dopo più di 40 anni nei cieli di Imola: era il 14 settembre del 1980 quando i velivoli G91 della Pattuglia Acrobatica Nazionale si esibivano con il loro programma acrobatico sopra il circuito di Imola in occasione del primo ed unico GP d’Italia valido per il campionato mondiale a non disputarsi a Monza.
Aeronautica Militare e scuderie Formula 1, due realtà che hanno come comune denominatore la tecnologia: sviluppo di motori ad alte prestazioni, aerodinamica, elettronica ed innovazione sempre proiettati verso il futuro e alla ricerca di nuove soluzioni per ottimizzare le prestazioni ed essere sempre più competitivi nel proprio settore. Tutto accomunato da velocità e adrenalina, sensazioni che i piloti delle monoposto ed i piloti militari provano ai comandi dei propri mezzi, e da un fortissimo spirito di squadra dove professionalità ed eccellenze lavorano insieme con l’unico scopo di raggiungere i propri obiettivi. (focus\ aise)