I WEBINAR DELLA RETE DIPLOMATICA

I WEBINAR DELLA RETE DIPLOMATICA

ROMA – focus/ aise - L'Ambasciatore d’Italia a Minsk, Mario Baldi, ha partecipato il 30 giugno al webinar "Belarus-Italia: cooperazione economica di fronte alle sfide globali”, organizzato dalla Camera di Commercio e dell’Industria bielorussa. Il seminario online è stato dedicato a fare il punto sulla situazione economica in Bielorussia e sulle potenzialità del partenariato con l’Italia.
“Dobbiamo cogliere le opportunità offerte dalle nuove tecnologie - ha sottolineato l’Ambasciatore Baldi, il quale ha ricordato l’appuntamento della IVa edizione del Forum sulla “Green Economy” in programma a Minsk il 13 ottobre.
Al webinar hanno partecipato anche - oltre a numerose aziende italiane - il Direttore dell’Ufficio di Mosca dell’Agenzia ICE, Francesco Pensabene, il rappresentante di Banca Intesa in Russia, Antonio Fallico, il Presidente della Camera di Commercio italo-russa, Vincenzo Trani, il Segretario Esecutivo della CNA di Pesaro, Moreno Bordoni, ed il Presidente della Società “Casa Italiana” di Minsk, Simone Trasarti.
Il volume degli affari tra le aziende italiane e quelle di San Paolo dovrebbe crescere nei prossimi mesi. Oltre alle società già insediate nello Stato e che sviluppano i propri progetti di espansione locale, vi sono almeno altri sei annunci di nuovi investimenti italiani che dovrebbero essere fatti nei prossimi mesi. Il tema è stato discusso durante il webinar "Opportunità e sfide nella ripresa delle attività bilaterali tra Brasile e Italia" (Oportunidades e desafios na retomada dos negócios bilaterais entre Brasil e Itália), svoltosi sempre il 30 giugno, cui hanno partecipato l'Ambasciatore d'Italia in Brasile, Francesco Azzarello, il Presidente della Camera italo-brasiliana di Commercio, Industria e Agricoltura di San Paolo (Italcam), Graziano Messana, il Presidente dell'Agenzia statale Invest SP, Wilson Mello, ed il Direttore titolare del Dipartimento per le Relazioni Internazionali ed il Commercio Estero di Fiesp (Federazione delle Industrie dello Stato di San Paolo), Thomaz Zanotto.
Per l'Ambasciatore Azzarello settori quali l'infrastruttura, l'agroalimentare, la salute, l’e-commerce e gli accordi tra grandi rivenditori sono tra i più promettenti. “La solidità del rapporto con lo Stato di San Paolo e la volontà di avanzare sempre più mi sembrano testimoniati, oggi, da un dibattito che coinvolge alcune delle realtà più accreditate di San Paolo in materia economico-industriale e commerciale: Invest SP, Fiesp e Camera di Commercio italiana”, ha affermato.
La sicurezza legale offerta dallo Stato ed il buon livello dell’infrastruttura sono tra i motivi che continuano ad attrarre aziende italiane, secondo quanto affermato dal Presidente di Italcam. Per Graziano Messana il momento è molto favorevole, soprattutto per le aziende che stanno promuovendo la conversione digitale e l'e-commerce. "Questo è il caso di Intimissimi, che è cresciuto del 400% durante la pandemia e ha già annunciato l’apertura di nuovi negozi fisici dopo la quarantena", ha commentato Messana, sottolineando, inoltre, che il tasso di cambio favorevole aiuta le aziende italiane a posizionarsi in Brasile. "Il mercato qui è molto più promettente rispetto al mercato interno italiano", ha affermato.
L'ottimismo è condiviso anche dal presidente di Invest SP. Mello ha ricordato che nelle ultime settimane sono stati annunciati due progetti che avranno impatti per investimenti pari a R$ 20 milioni e produzione di 200 nuovi posti di lavoro. "Abbiamo sul radar altri sei progetti che dovrebbero essere annunciati nei prossimi mesi, per un totale di più R$ 550 milioni e che genereranno quasi 800 nuovi posti di lavoro", ha rivelato.
Tre esperti, dall’Italia, dalla Corea e dagli Stati Uniti, hanno discusso infine delle relazioni culturali tra Italia e Corea nel mondo post-COVID in un webinar organizzato il 1 luglio dall’Ambasciata d’Italia a Seoul e moderato dall’Ambasciatore Federico Failla.
Il Professor Choi Byung Jin, Capo del Dipartimento di italianistica presso la Hankuk University, il direttore artistico Davide Quadrio, fondatore di arthubasia.org e curatore di arte contemporanea presso il Museo Aurora di Shanghai, e il Professor Maurizio Riotto dell’Anyang University sono intervenuti per dibattere sulle modalità di riavvio delle iniziative culturali tra Italia e Corea nello scenario post-pandemia, caratterizzato inter alia da limitate possibilità di movimento per gli artisti ed altri operatori culturali .
Il webinar fa parte di un ciclo di iniziative predisposto dall’Ambasciata d’Italia in Corea per rafforzare ulteriormente i legami tra Italia e Corea. Oltre al seminario geopolitico tenuto dall’Ambasciata lo scorso 18 giugno, la cui registrazione è disponibile sul canale YouTube “Italy in Korea”, sono previste altre iniziative sui settori della scienza e tecnologia e delle relazioni economico-commerciali. (focus\ aise) 

Newsletter
Archivi