IIC: COSA VI SIETE PERSI

IIC: COSA VI SIETE PERSI

ROMA – focus/ aise - Vediamo le recenti attività degli IIC, ovvero quelle che si sono svolt4 in questa prima decade di ottobre. Comiciamo da Parigi: appuntamento con la musica all’Istituto Italiano di Cultura a Parigi che lo scorso 7 ottobre, ha accolto due tra le più interessanti promesse del panorama cameristico italiano: Ludovica Rana, violoncellista ventitreenne, e Stefania Argentieri, pianista ventisettenne.
Già affermate soliste, hanno dato vita al duo “Opera Prima 19” con l’obiettivo di proporre un repertorio cameristico italiano poco conosciuto ma di grande valore artistico. Da questi intenti nasce il programma “Ritratto di Musico”, tratto dall’omonimo brano di Giovanni Sollima, che presenteranno a Parigi nel concerto di lunedì sera, alle 20.00: una proposta dalle infinite sfaccettature, che si prefigge di viaggiare attraverso le suggestioni, la poetica e la ricerca stilistica di un’Italia cameristica “nascosta”.
Il programma presenta brani di Giuseppe Martucci, di Ferruccio Busoni e di Mario Castelnuovo-Tedesco e di Giovanni Sollima.
Il concerto è organizzato dall’IIC, in collaborazione con Puglia Sounds e Opera Prima. Spostiamoci in Belgio con il nuovo appuntamento con il cinema italiano all’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles che lo scorso 7 ottobre, dalle 19.00 ha proposto “Capri revolution” di Mario Martone.
1914, l'Italia sta per entrare in guerra. Una comune di giovani nordeuropei ha trovato sull'isola di Capri il luogo ideale per la propria ricerca nella vita e nell'arte. Ma l'isola ha una sua propria e forte identità, che si incarna in una ragazza, una capraia il cui nome è Lucia. Il film narra l'incontro tra Lucia, la comune guidata da Seybu e il giovane medico del paese e la storia di un'isola unica al mondo che all'inizio del Novecento ha attratto come un magnete chiunque sentisse la spinta dell'utopia e coltivasse ideali di libertà, come i russi che, esuli a Capri, si preparavano alla rivoluzione.
Nel cast Marianna Fontana, Reinout Scholten van Aschat, Antonio Folletto, Gianluca Di Gennaro, Jenna Thiam, Ludovico Girardello, Eduardo Scarpetta, Lola Klamroth, Maximilian Dirr e Donatella Finocchiaro.
Il film verrà proiettato in lingua originale con sottotitoli in inglese. Andiamo infine a Lubiana, dove in occasione della XV Giornata del Contemporaneo, l’Istituto Italiano di Cultura a Lubiana ha organizzato lo scorso 11 ottobre, la conferenza “Ricollegare un'istituzione d'arte contemporanea alla società civile” di Hou Hanru, Direttore Artistico del MAXXI di Roma.
La conferenza –17.00 al MSUM – il Museum of Contemporary Art Metelkova di Lubiana al civico 3 di Maistrova ulica - verteva sul programma del MAXXI (Museo nazionale delle arti del XXI secolo) di Roma come visione e insieme di strategie per ricollegare un'istituzione d'arte contemporanea alla società civile in un'epoca di "crisi globale". Allo stesso tempo, sono state discusse alcune delle sfide proprie del gestire un'istituzione del XXI secolo, la sua complessità, realtà e linee d'azione.
L'iniziativa è organizzata nell'ambito della Giornata del Contemporaneo, il grande evento annuale promosso da AMACI - Associazione dei Musei d'Arte Contemporanea Italiani allo scopo di fornire un approfondimento sull'arte dei nostri tempi e sul suo pubblico.
Hou Hanru è un prolifico autore e curatore attivo a Roma, Parigi e San Francisco. Attualmente è Direttore Artistico del MAXXI di Roma.
Ha curato e co-curato, nel corso degli ultimi due decenni, oltre 100 mostre in tutto il mondo. È consigliere di numerose istituzioni culturali e contribuisce frequentemente a varie riviste di arte e cultura contemporanee; tiene conferenze e insegna in varie istituzioni internazionali. (focus\aise) 

Newsletter
Archivi