LA CUCINA ITALIANA SI PRESENTA AL MONDO

LA CUCINA ITALIANA SI PRESENTA AL MONDO

ROMA – focus/ aise - Pur nel rispetto delle attuali restrizioni per l’organizzazione di eventi in presenza fisica in Danimarca, l’Ambasciata d’Italia a Copenaghen ha voluto comunque partecipare alla V edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo (23-29 novembre) con una proposta innovativa di promozione delle nostre eccellenze nel campo della gastronomia. Per l’occasione si potranno osservare le tecniche e i segreti di alcuni dei migliori chef italiani in Danimarca attraverso contenuti di diplomazia pubblica digitale diffusi sulle pagine Instagram, Twitter, Youtube e LinkedIn dell’Ambasciata.
Grazie alla partecipazione di alcuni dei più rinomati ristoranti italiani - molti dei quali certificati dalla nota piattaforma de “Il Gambero Rosso” e con il contributo professionale di due esperti video-maker, l’Ambasciata ha potuto realizzare dei videoclip emozionali nelle cucine dei ristoranti dove gli chef si sono esibiti nella realizzazione di una ricetta tipica del territorio di provenienza. Gli chef dei ristoranti/trattorie/pizzerie “la Vecchia Signora”, “Famo”, “Mamemì”, “Rossopomodoro”, “San Giorgio” e “Terra”, hanno accolto con favore l’iniziativa della sede diplomatica italiana che permetterà di esibirsi su una vetrina digitale e di presentare un percorso fatto di sapori e passione. Tutto ciò rispettando le restrizioni dovute all’emergenza sanitaria che non permettono di tenere eventi con più di 10 persone.
La settimana sarà ufficialmente aperta da una presentazione dell’Ambasciatore Luigi Ferrari domenica prossima, 22 novembre, prevederà la pubblicazione quotidiana sui canali social ufficiali di una video ricetta realizzata da grandi professionisti, che promuoveranno la dieta mediterranea ed esalteranno i nostri prodotti enogastronomici nella capitale della New Nordic Cuisine. I videoclip saranno sottotitolati in danese per permetterne la fruizione al pubblico locale, massimizzando così la visibilità e l’efficacia della campagna.
Nella valorizzazione delle tradizioni enogastronomiche italiane, si porrà particolare attenzione ad un tema molto sensibile come quello del rispetto dell’ambiente e della sostenibilità, attraverso l’utilizzo di ingredienti tradizionali e legati al territorio, caratterizzati da stagionalità e freschezza.
Insieme ai ristoranti, verranno inoltre promossi un video-contest rivolto ai connazionali residenti nel paese nordeuropeo. L’Ambasciata chiederà di “mettersi alla prova coi fornelli” e di inviare un video di presentazione di un piatto della tradizione regionale italiana. I due migliori video verranno pubblicati la domenica seguente, 29 novembre, sugli account social (che contano in totale circa 6.500 followers). I due vincitori riceveranno anche un una “cena premio per due persone” in uno dei sei ristoranti che hanno aderito all’iniziativa.
Il Consolato Generale d’Italia ad Hannover, con il Patrocinio del Comune di Salerno ed in collaborazione con la D.I.K. Hannover - Associazione Culturale Italo-Tedesca della città tedesca, il Museo August Kestner, il Museo Vivente della Dieta Mediterranea, il Giardino della Minerva – Orto botanico della Scuola Medica Salernitana, la Fondazione Scuola Medica Salernitana, l’Animazione 90 - Quando la cultura diventa spettacolo, ha organizzato ieri, 19 novembre, nell’ambito della V Settimana della Cucina Italiana nel mondo, un evento in streaming intitolato “Medieval Time – Dal Regime Sanitatis alla Dieta Mediterranea – quando l’arte, il gusto e la cultura diventano spettacolo”. Uno squarcio della Salerno che accoglie con le sue bellezze, la sua cultura, le sue leggende e la sua storia anche culinaria.
A Salerno è sorta la famosa Scuola Medica Salernitana, i cui precetti di Prevenzione delle malattie mediante la corretta alimentazione sono stati la base dei principi della Dieta Mediterranea, un modello di alimentazione equilibrato, il quale ormai da dieci anni fa parte della lista del Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità da parte dell’UNESCO. L’intento era di far conoscere anche all’estero da un lato la più antica e celebre istituzione medica dell’occidente con un viaggio all’insegna dell’intrattenimento a tema medievale e dall’altro il territorio campano, in particolare Salerno ed il Cilento.
L’evento in streaming ha visto interventi e contributi video da Salerno e Hannover. Sono intervenuti il Console Generale Giorgio Taborri, il Vicesindaco della città di Hannover, Thomas Hermann, il Presidente della DIK Prof. Dr. Dr. Peter Antes, il Direttore del Museo August Kestner di Hannover Prof. Thomas Schwark, l’Assessore alla cultura del Comune di Salerno dott.ssa Antonia Willburger, la Prof.ssa Amalia Galdi docente di Storia Medievale all’Università di Salerno, il dott. Valerio Calabrese Direttore del Museo della Dieta Mediterranea di Pioppi-Pollica (SA), il dott. Luciano Mauro Direttore del Giardino della Minerva, il regista Gaetano Stella e la dott.ssa Elena Parmense organizzatrice del progetto “Medieval Times”. Le musiche erano del Maestro Guido Cataldo.
L’evento ha riscontrato grande interesse tra i numerosi partecipanti e ha rafforzato l’amicizia ed i contatti tra le città di Hannover e Salerno, promettendo per il futuro nuove cooperazioni, soprattutto nell’ambito delle istituzioni museali delle due città, estremamente interessate al tema della Dieta Mediterranea ed ai suoi principi salutari.
Il Video dell’evento sarà pubblicato lunedì prossimo, 23 novembre, sul sito del Consolato Generale d’Italia Hannover e sulla sua pagina Facebook, per valorizzarne ulteriormente il contenuto e facilitarne la diffusione nel corso della V Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ed anche successivamente.
(focus\ aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi