LA SETTIMANA DEI COMITES

LA SETTIMANA DEI COMITES

ROMA – focus/ aise - È stato prorogato al 19 luglio il termine per partecipare alla quarta edizione di “BrasilItalia”, concorso letterario promosso da quattro anni dal Comites di San Paolo per avvicinare Brasile e Italia, utilizzando la scrittura.
Una Giuria specializzata selezionerà i trenta migliori racconti che verranno tradotti nella seconda lingua e inclusi in un’Antologia bilingue dal titolo “Vozes Italo-brasileiras/Voci Italo-brasiliane”.
L’antologia verrà poi presentata due volte: a San Paolo, nella sede del Comites, e in Italia, nella sede dell’Ambasciata brasiliana a Roma.
Il tema di questa edizione è “L’amore per l’italiano”.
I racconti potranno essere inviati fino al prossimo 19 luglio per email indicando nell’oggetto “4º BrasilItalia” ad entrambi questi indirizzi: secretaria.comites.sp@gmail.com e rgallo1945@gmail.com.
Il regolamento completo è disponibile qui: http://comites.org.br/estao-abertas-as-inscricoes-para-o-4o-concurso-literario-brasilitalia-2020/?fbclid=IwAR0mIZVo25xmM2OR6Vl00E8X9T0HFZdeiyFoP8zffp88Gpwn0p86Bb0yEz8.
Il Comites del Victoria e Tasmania ha istituito un Osservatorio per condurre una ricerca sulla nuova emigrazione di italiani in Australia e le professioni che vengono svolte negli Stati australiani.
L’Osservatorio sta organizzando focus group con giovani italiani che abbiano conseguito una laurea in Italia e che oggi lavorino nella stessa area di studio in Australia.
Nello specifico il Comites sta cercando persone che abbiano conseguito la Laurea in Infermieristica in Italia e che già lavorino in Australia come infermieri o che stiano facendo il percorso per il riconoscimento delle qualifiche.
Il Comites chiede a chi si ritrovi in questa discussioni di farsi avanti per raccontare all’Osservatorio la propria esperienza. Basterà contattare il Comites su Facebook, sia pubblicamente sia privatamente.
Si è tenuto lo scorso 27 Giugno il lancio di “Rete Rosa”, una rete di networking professionale per professioniste italiane della Bay Area di San Francisco costituita dal COMITES di San Francisco, con il sostegno del Consolato Generale d’Italia, dell’Ambasciata d’Italia a Washington e della Direzione generale per gli Italiani all’estero del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.
Ideata da Elisabetta Ghisini, Presidente del Comites di San Francisco, “Rete rosa” nasce per migliorare la rappresentanza femminile in posizioni chiave quali dibattitti e panel, tavoli di lavoro, comitati ecc.
L’iniziativa si pone tre obiettivi: Dare maggiore visibilità alle donne professioniste italiane della Bay Area e della circoscrizione consolare di San Francisco; Creare un forum dove le partecipanti possano condividere esperienze e conoscenze sul tema della leadership al femminile in culture diverse: una learning community che prevede incontri trimestrali ricchi di contenuti utili alla crescita professionale delle partecipanti; offrire occasioni di business networking che siano complementari alle associazioni professionali già esistenti senza sovrapporvisi.
L’evento di lancio, svoltosi in formato virtuale a causa dell’emergenza COVID, ha visto la partecipazione di una sessantina di professioniste della Bay Area di San Francisco.
Concepita inizialmente con l’intenzione di favorire incontri di persona, “Rete Rosa” è da subito evoluta in una rete virtuale, trasformando i limiti posti dall’emergenza COVID in opportunità di allargare il proprio bacino di utenti. Un database in continuo aggiornamento e che deve ora rafforzarsi nei prossimi mesi, con centinaia di nominativi di professioniste a vari livelli suddivisi per settori lavorativi, consente a Rete Rosa di porsi anche come strumento utile ad istituzioni e aziende italiane alla ricerca di talento femminile italiano nella costa Ovest degli USA.
“Le difficoltà affrontate quotidianamente da donne leader operanti in culture diverse sono più articolate del semplice concetto di leadership femminile,” dice Elisabetta Ghisini, fondatrice dell’iniziativa. “Da tempo sognavo di creare uno strumento utile a tutte le mie “colleghe” della Bay Area, e ringrazio il COMITES, il Consolato Generale e l’Ambasciata d’Italia a Washington, e il MAECI senza il cui supporto questa idea non sarebbe mai decollata”.
Si può contattare “Rete rosa” all’indirizzo reterosanetwork@gmail.com. (focus\ aise) 

Newsletter
Archivi