L’ITALIANO ECCELLENTE

L’ITALIANO ECCELLENTE

ROMA – focus\aise – In un periodo in cui il Ministero degli Affari Esteri punta sempre più alla promozione della lingua italiana come veicolo di cultura e di conoscenza del Paese nella sua interezza, assumono particolare rilievo le iniziative volte a premiare chi dell’italiano dimostri padronanza.
Accade a Colonia, dove il Forum Accademico Italiano lanciò sei anni fa la prima edizione del concorso artistico e letterario "Lingua è cultura". Allora, ricorda Maurizio Libbi, coordinatore del settore scuola del Forum Accademico Italiano e responsabile del concorso, "si trattò di un esperimento", divenuto poi "un vero progetto articolato, affinato sempre più attraverso l’esperienza che via via andavamo facendo. Ora sappiamo che la formula che stiamo utilizzando è vincente".
La cerimonia di premiazione dei vincitori del concorso 2019 si è tenuta il 30 giugno nella sala teatro dell’Istituto Italiano di Cultura di Colonia.
Il concorso "Lingua è cultura" si rivolge agli alunni di origine italiana (o che imparano l’italiano) che studiano nelle scuole del Nordreno-Vestfalia e consta di tre sezioni: Prosa, Poesia e ArteViva, quest’ultimo riservato alle alunne e agli alunni delle prime e seconde elementari. I piccoli artisti di ArteViva, oltre al diploma di partecipazione hanno anche potuto vedere i loro lavori esposti in una mostra allestita in una saletta dell'Istituto di Cultura, in parallelo con la premiazione degli elaborati scritti.
Più di 250 tra genitori e bambini hanno partecipato alla cerimonia, durante la quale sono stati premiati complessivamente ben 35 giovani talenti letterari nei settori Prosa e Poesia e 25 piccoli artisti nel settore ArteViva. I premiati hanno ricevuto un diploma di merito e un libro, i livelli più alti hanno inoltre ricevuto anche un premio in denaro.
A condurre l'evento è stato Maurizio Libbi, coadiuvato dal gruppo scuola del Forum Accademico Italiano; gli onori di casa sono stati fatti da Maria Mazza, direttrice dell'Istituto Italiano di Cultura, e dal console generale in Colonia, Pierluigi G. Ferraro, che pure ha consegnato personalmente i premi. Fiorella Retucci, presidente del Forum Accademico Italiano, ha ricordato che questa iniziativa rispecchia uno degli impegni fondamentali dell'associazione: la promozione e la diffusione della cultura umanistica e scientifica italiana.
Un grande merito per la riuscita della giornata va dato anche alle giovani pianiste Yael Santillán Cadena e Anna Caterina Diefenbach e al chitarrista in erba Benjamin Santillán Cadena (in duo con il papà Yuri) che hanno presentato, suddivisi in diversi momenti musicali, impegnativi brani di musica classica e moderna. Inoltre i bambini del corso di italiano di Solingen hanno cantato una canzone composta da loro stessi insieme alla maestra Ilaria Stocchi e al musicista Angelo Sabatelli.
È destinata a studenti regolarmente iscritti nel corrente anno ad atenei universitari pubblici e istituti pubblici del "Profesorado" della Repubblica Argentina la prima edizione del "Premio per la lingua italiana in Argentina", bandito dagli Istituti Italiani di Cultura di Buenos Aires e Cordoba insieme all’ADILLI (Asociación de Docentes e Investigadores de Lengua y Literatura Italianas) in vista della prossima Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, che, in programma ad ottobre, sarà dedicata a "L’italiano sul palcoscenico".
Per partecipare al concorso ai candidati è richiesta la stesura di un elaborato sotto forma di testo narrativo o saggistico, in lingua italiana, di un massimo di 1500 parole intorno al tema della XIX Settimana della Lingua Italiana nel Mondo "L’italiano sul palcoscenico".
Il Premio consiste in un biglietto di andata e ritorno in classe economica per Roma, da utilizzare entro il 2019, offerto dall’Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires.
Il vincitore sarà annunciato in occasione del XXXV Convegno Internazionale di ADILLI, che si svolgerà presso la Facultad de Humanidades y Ciencias dell’Universidad del Litoral di Santa Fe, fra il 5 ed il 7 settembre.
Gli elaborati dovranno essere inviati via mail entro e non oltre il 10 agosto, accompagnati da una breve lettera di presentazione e di motivazione dell’autore/autrice, nonché da un certificato di frequenza che attesti la regolare iscrizione per l’anno in corso ad un ateneo/ istituto del "Profesorado", all’indirizzo mail concursoadilli@gmail.com specificando nell’oggetto: "Premio per la lingua italiana in Argentina".
I testi inviati verranno letti e giudicati da una Giuria di esperti e non saranno in nessun caso restituiti. Le decisioni della Giuria saranno inappellabili. (focus\aise) 

Newsletter
Archivi