VITA DA CONSOLE

VITA DA CONSOLE

ROMA – focus/ aise - Nei giorni dal 7 al 9 luglio il console generale d’Italia a Chongqing, Guido Bilancini, accompagnato dall’addetto scientifico Lorenzo Gonzo e da Chiara Ferraris dell'Ufficio Commerciale, si è recato in missione nella Provincia dello Yunnan per una serie di incontri di carattere istituzionale con rappresentanti delle autorità locali.
La missione si è ufficialmente aperta, nella mattinata di mercoledì 8 luglio, con un colloquio tra il console Bilancini e la direttrice dell’Ufficio Affari Esteri della Provincia dello Yunnan, Pu Hong.
Al termine dell’incontro la delegazione si è diretta verso la città di Mile, dove è stata accolta dalla governatrice della Prefettura Autonoma Hani Yi di Honghe, Luo Ping, accompagnata dal vice governatore della Prefettura, Li Fanjie, e da altri rappresentanti delle autorità locali. Presente inoltre il direttore del Comitato di Gestione dei Terrazzamenti di Riso di Honghe Hani, Zhu Buhong.
Durante la visita, il console generale Bilancini ha consegnato alla governatrice Luo Ping e al direttore Zhu Buhong due lettere loro indirizzate da parte dell’Associazione per i Paesaggi Vitivinicoli di Langhe, Roero e Monferrato, d’intesa con la Regione Piemonte, nell’ambito del gemellaggio tra i due siti UNESCO).
Nella giornata di ieri, giovedì 9 luglio, il console Bilancini ha incontrato il direttore dell’Ufficio Affari Esteri della città di Kunming, Zhang Xiaoming. In seguito, ha avuto un incontro approfondito sui temi dello sviluppo logistico e infrastrutturale della città di Kunming con il vice direttore della Commissione municipale Riforme e Sviluppo, Zuo Hui, accompagnato da rappresentanti dell’Ufficio municipale per la Scienza e Tecnologia, dell’Ufficio municipale per il Commercio e dell’Ufficio municipale per l’Industria e l’Informazione.
Nel pomeriggio, a conclusione della missione, la delegazione italiana è stata ricevuta dal vice direttore del Dipartimento Agricoltura e Affari Rurali provinciale dello Yunnan, Wang Pinghua, e in seguito dalla vice direttrice del Dipartimento provinciale per il Commercio, Cun Min.
La missione è stata utile per fare il punto sullo stato delle relazioni bilaterali tra Italia e Yunnan, nonché per valutare nuove opportunità di cooperazione strategica.
Il console generale d'Italia in Guangzhou – Canton, Lucia Pasqualini, si è recata nei giorni scorsi a Huizhou per visitare gli stabilimenti di Kenda Farben, un’azienda chimica italiana che produce sostanze collanti e paste coloranti per materiali da pelletteria, prevalentemente scarpe e borse.
Kenda Farben si è insediata in Guangdong nel lontano 1993, una delle prime aziende italiane a fare un investimento nella Provincia, per servire meglio i suoi principali clienti, i produttori di scarpe nel distretto di Dongguan. Dal 2004 a capo dello stabilimento di Huizhou c’è Giorgio Bonacasa, che nel frattempo ha ampliato l’attività ed è riuscito ad avere fra i suoi clienti anche Apple. È per lui una grande soddisfazione considerati gli alti livelli qualitativi richiesti ai fornitori dell’azienda di Cupertino. Le copertine in pelle degli Iphone devono essere semplicemente perfette e Kenda Farben garantisce lo standard richiesto.
Nel frattempo Giorgio Bonacasa, che ama la buona cucina, ha deciso anche di aprire un ristorante tipicamente italiano a Dongguan insieme a Walter, un cuoco dalle grandi doti. “Ed è così”, commenta il console Pasqualini, “che l’Italia promuove le proprie eccellenze anche in Guangdong”. (focus\ aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi