BUSINESS E SVILUPPO CON IL COMMERCIO ESTERO

BUSINESS E SVILUPPO CON IL COMMERCIO ESTERO

ROMA – focus/ aise – Si è svolta mercoledì scorso a Berna la riunione dell'XI sessione del Dialogo Economico Italo Svizzero. Il confronto tra i rappresentanti delle Istituzioni e del mondo delle imprese dei due Paesi è stato incentrato su tre macrotematiche: commercio e investimenti, ostacoli e facilitazioni inerenti il commercio bilaterale e le politiche europee. La delegazione italiana guidata dal DG per la Politica Commerciale Internazionale del Ministero dello Sviluppo Economico, Loredana Gulino ha visto la partecipazione di CNA con il Responsabile Ufficio Promozione e Mercato Internazionale, Antonio Franceschini e con il consulente di CNA Lombardia, Giovanni Moretti.
Nell'intervenire, Antonio Franceschini, tra gli altri argomenti ha evidenziato come CNA abbia salutato con favore l'abrogazione della LIA (Legge Imprese Artigiane) auspicando che i costi che erano stati sostenuti dalle imprese per l'iscrizione all'albo vengano rimborsati.
"È inoltre necessario definire un accordo bilaterale Italia-Svizzera per il riconoscimento dell'equivalenza di formazione professionale - ha inoltre dichiarato Franceschini - cosi come deve essere riconosciuta ufficialmente la possibilità di produrre documenti in lingua italiana per le pratiche necessarie allo svolgimento delle attività anche quando si opera in Cantoni di lingua francese o tedesca".
Green economy, meccanica di precisione, ICT e biotecnologie: sono questi alcuni dei punti di forza di Taiwan, isola di 23 milioni di abitanti che offre interessanti opportunità di business alle aziende di eccellenza italiane. Il 30 Maggio, al Grand Hotel Pianeta Maratea, se ne è parlato nel corso dell’incontro “Sviluppo imprenditoriale lucano e opportunità di business con Taiwan”, che il WTC (World Trade Center) Basilicata organizza, in collaborazione con la Camera di Commercio della Basilicata.
Ospiti della giornata sono stati alcuni dei responsabili di Taitra, (Taiwan External Trade Development Council), la principale organizzazione non-profit per la promozione del commercio estero di Taiwan, protagonista di 40 Fiere internazionali organizzate a Taipei e 260 eventi promossi nel mondo, con 80.000 visitatori e buyer internazionali invitati a Taiwan.
Organizzato dall’Ambasciata italiana in Argentina e Agenzia Ice si terrà il 13 e 14 giugno prossimi a Buenos Aires il “Forum economico bilaterale Italia-Argentina per le PMI e start up innovative". Cinque i settori focus - meccanica, agroindustria, energie rinnovabili – della due-giorni che sarà ospitata nell’Auditorium Manuel Belgrano e a Palacio San Martin della Cancilleria Argentina. Ad aprire i lavori la mattina del 13 giugno saranno il Ministro degli Affari Esteri argentino, Jorge Faurie e l’Ambasciatore d’Italia in Argentina, Giuseppe Manzo. Dopo l’intervento del Viceministro degli Affari Esteri, con delega per gli Affari Economici Internazionali, Horacio Reyser Travers, i lavori entreranno nel vivo con il primo tavolo dedicato al tema “Innovazione produttiva, commercio e strumenti finanziari” con interventi di rappresentanti del Ministero Lavoro argentino e dello Sviluppo economico italiano e della Sace.
Nella sessione dedicata a “Servizi basati sulla conoscenza” interverranno l’Università di Bologna, il consorzio Universitario Italo-argentino e il 3A Parco Tecnológico Agroalimentare dell’Umbria. Nell’ultimo panel della prima giornata verranno presentati i “Casi di cooperazione industriale italo-argentina di successo in settori prioritari”.
La mattina si concluderà con la firma dell’Accordo tra ADI e Ministero de Produccion Argentino per la collaborazione nel settore del disegno industriale. Il pomeriggio sarà dedicato al networking e ad eventuali incontri B2B settoriali coordinati da ICE e Agenzia Argentina per gli Investimenti ed il Commercio (AAICI). Alle 18.30 in Ambasciata si terrà un altro evento della serie “Italia en 24” dedicato alla Provincia di Mendoza. E proprio in provincia di Mendoza gli imprenditori si recheranno venerdì 14 giugno per visitare uno o più stabilimenti produttivi rappresentativi dei settori di interesse. (focus\ aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi