LE REGIONI PER GLI ITALIANI NEL MONDO

LE REGIONI PER GLI ITALIANI NEL MONDO

ROMA – focus/ aise – L’attenzione delle Regioni e degli enti regionali per i propri concittadini all’estero si manifesta e si concretizza in svariati modi. Vediamo come nella scorsa settimana. Angelo Berardini, neo presidente FEAM, ha richiesto ed ottenuto un incontro informale con l’assessore regionale ai Molisani nel Mondo della Regione Molise, Vincenzo Cotugno. L’esperienza maturata negli anni da Angelo Berardini, ha fatto da corollario all’incontro; infatti lo stesso sempre impegnato in favore delle comunità di Molisani nel Mondo, ha voluto incontrare il nuovo assessore al ramo, per raccontare quanto fatto in passato e per dichiarare "rinnovata e convinta disponibilità a continuare nel solco del lavoro già prodotto". L’assessore Cotugno ha accolto con favore la disponibilità espressa, ribadendo la necessità di "curare con attenzione e passione un raccordo complessivo tra le varie associazioni operanti in Europa e nel mondo". Uno dei primi passi mossi dall’assessore Cotugno è stato nella direzione della valorizzazione e della promozione del Molise anche fuori dai confini regionali; impegno che già nella precedente Legislatura, nel ruolo di presidente del Consiglio regionale, ha profuso con grande determinazione e passione. Altro tema centrale: il turismo di ritorno che tanto interessa l’assessore Cotugno. "E come dargli torto visto che sono circa 1 milione i molisani di nascita o di origini che vivono nel mondo?". La Federazione FEAM si è dichiarata "entusiasta, in ragione del dialogo con la Regione Molise, fermo da anni, che è ripartito grazie all’entusiasmo fattivo e appassionato dell’assessore Vincenzo Cotugno. Ora", ha concluso Berardini, "spetta solo a noi Federazione e Associazioni di saper cogliere questa rinnovata e feconda opportunità".
Spostandoci al nord troviamo invece la Lombardia che stipula un accordo con Adelaide, in Australia. Potenzialità di crescita nella collaborazione già in corso fra Lombardia e Australia, con possibili importanti ricadute a livello industriale, ma anche occupazionale e formativo per i giovani lombardi. È quanto emerso dall'incontro di coordinamento, avvenuto a Palazzo Lombardia, sull'ideale passaggio di consegne fra Adelaide e Milano come sede di “World Routes”, previsto per il prossimo autunno: la Fiera mondiale del trasporto aereo si svolgerà nella città australiana dal 21 al 24 settembre 2019 e all'ombra della Madonnina dal 5 all'8 settembre 2020. Lo stretto legame esistente fra le due realtà territoriali e i possibili sviluppi futuri di partnership sono stati i temi al centro dei colloqui fra il sottosegretario regionale alla Presidenza con delega ai Rapporti internazionali Alan Christian Rizzi, l'ambasciatore australiano Gregory Alan French e la console generale Sheila Lunter. All'incontro si è parlato dei dettagli della missione lombarda, programmata in Australia durante la rassegna internazionale, con la possibilità di incontro tra le realtà produttive regionali e quelle locali, per sviluppare strategie di visita dei siti industriali e incubatori di start up. Infine, nel 2020 le Gallerie di Piedicastello di Trento accoglieranno una mostra dedicata all'emigrazione trentina nel mondo, con l'obiettivo poi che questo percorso diventi permanente, una sorta di "Casa della Memoria" dell'emigrazione trentina nel mondo. L'annuncio è stato fatto la scorsa settimana, durante la festa provinciale che si è tenuta a Storo, dal presidente Maurizio Fugatti, il cui messaggio di saluto è stato letto dal dirigente provinciale del Servizio Attività internazionali, Raffaele Farella. Diversi i momenti di rilievo per questa manifestazione provinciale: la tavola rotonda “Migranti di ieri e di oggi: il Trentino in movimento”, con la partecipazione di giovani storesi che vivono all’estero o sono appena rientrati e discendenti di emigranti storici che hanno deciso di rientrare in Trentino, nonché la presentazione del documentario ‘Ndovat?", risultato di un laboratorio creativo di ricerca sulla nuova emigrazione trentina, a cura dell’Associazione Trentini nel Mondo. E poi l'inaugurazione della mostra multimediale “Força expedicionaria brasileira (FEB): i soldati di origine trentina al fronte italiano durante la seconda guerra mondiale", il recital teatrale "Storo - America: verso la speranza", a cura degli alunni della Scuola primaria di Storo, e gli itinerari e racconti animati "Nuovi viaggi: destinazione noi!". (focus\ aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi