“ECCIDIO DI PORZUS”: DOMENICA LA COMMEMORAZIONE

“ECCIDIO DI PORZUS”: DOMENICA LA COMMEMORAZIONE

UDINE\ aise\ - Si terrà domenica 23 giugno al Bosco Romagno, a 74 anni dai tragici eventi entrati nella storia come l’“eccidio di Porzus”, la commemorazione delle vittime di una delle pagine più tragiche e controverse della lotta per la liberazione d’Italia. L’iniziativa è dell’Associazione Partigiani Osoppo, in collaborazione con il Comune di Cividale del Friuli, che intende così mantenere vivo il ricordo dei giovani osovani prelevati nel mese di febbraio del 1945 dalle malghe di Porzus e trucidati nei giorni successivi nel Bosco Romagno dove un cippo testimonia ancora oggi il tragico evento.
Alla cerimonia sarà presente il sottosegretario alla Difesa Raffaele Volpi assieme al Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga. Inoltre ci saranno anche i sindaci di Cividale del Friuli, Corno di Rosazzo, Moimacco, Premariacco, Prepotto e Torreano più diversi altri sindaci dei comuni friulani, per rendere omaggio a questi giovani patrioti che silenziosamente si sono sacrificati per difendere la loro libertà e quella degli altri italiani.
Il programma della commemorazione, che inizierà alle 10 e 30, prevede una breve cerimonia religiosa seguita dalla deposizione delle corone dall’alloro, il saluto del presidente dell’Associazione Partigiani Osoppo, Roberto Volpetti, del sindaco di Cividale Stefano Balloch, del Sindaco di Udine Pietro Fontanini. Chiuderanno gli interventi della giornata il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia e il sottosegretario alla Difesa Raffaele Volpi.
Nel corso della cerimonia verrà consegnato alla medaglia d’oro al valor militare Paola Del Din, presidente emerito della Associazione Partigiani Osoppo e della Federazione Italiana Volontari della Libertà, l’attestato di benemerenza da parte della Associazione Carabinieri Paracadutisti “Esse Quam Videri” quale prima donna paracadutista in teatro di guerra. (aise)