Il tappeto volante: la nuova web serie dedicata ai viaggi

ROMA\ aise\ - Si chiama “Il tappeto volante” la prima web serie trasmessa su Facebook e dedicata al turismo estero e nostrano. Promosso dall’Associazione "Lo Scrigno delle Meraviglie" ETS, in collaborazione con Morellini Editore e Auctoria Tour Operator, il ciclo di appuntamenti per scoprire terre vicine e lontane comodamente da smartphone o pc avrà cadenza quindicinale sulla pagina Facebook @iltappetovolante.webserie.
Firma della sigla del progetto è Louis Siciliano, compositore pluripremiato (Nastro d’Argento, 2005; “Cine Award” Mostra del Cinema di Venezia, 2010; Miglior compositore dall’anno 2015, solo per citarne alcuni) polistrumentista, direttore d'orchestra e musicologo – conosciuto anche con gli pseudonimi ALUEI, L6J, Lou Six Dreaming, Lou Six Journey –, nonché autore di musiche per film e serie tv).
Il primo appuntamento in diretta si terrà domani, lunedì 29 marzo, alle ore 18,00, destinazione Israele; attraverso collegamenti sul posto e interviste si andrà alla scoperta del deserto di Neghev, del Parco Nazionale di Timna e della roccaforte di Masada.
Condurrà da studio la trasmissione Gerardo Napolitano con il supporto di Maria Grazia Falcone, responsabile Ufficio Stampa & PR Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo, e di Mauro Morellini.
Interverranno da Israele Aaron Fait (della Ben-Gurion University del Negev, esperto ricercatore e scienziato di fama internazionale nel campo del miglioramento delle colture agricole e vitivinicole in ambienti a bassa disponibilità idrica e desertificazione ambientale) e il professor Marcello Fidanzio (Direttore Istituto di Cultura e Archeologia delle Terre Bibliche Facoltà di Teologia di Lugano); ospite in studio Andreas Steiner (direttore di “ARCHEO” e “MEDIOEVO”, le riviste mensili dedicate all’archeologia e alla storia). Interverrà anche Gianluigi Sosio, fotoreporter e autore della guida "I deserti di Israele" in preparazione per Morellini Editore.
Gli altri appuntamenti saranno dedicati alle Terre del Bussento (Cilento) il 12 aprile e all’Armenia il 26 aprile. (aise)