L’ASSOCIAZIONE PARTIGIANI DI OSOPPO RICORDA IL PRIMO NUCLEO DI FAZZOLETTI VERDI

L’ASSOCIAZIONE PARTIGIANI DI OSOPPO RICORDA IL PRIMO NUCLEO DI FAZZOLETTI VERDI

UDINE\ aise\ - Il 25 marzo del 1944, alla Casera Brovedani di Pala Major ebbe luogo il cosiddetto “inizio della riscossa”, in un luogo sperduto alle pendici del Monte Rossa nel Comune di Clauzzetto, dove cinque giovani “Fazzoletti Verdi” partiti da Casa Marzona a Treppo Piccolo raggiunsero Pielungo. Quello è considerato l’atto di nascita del Battaglione “Italia”, il premo reparto armato della Brigata Osoppo-Friuli, che oggi l’Associazione Partigiani di Osoppo ha voluto ricordare e omaggiare.
I cinque uomini erano Rainiero Persello “Goi”, Federico Tacoli, Giovanni Colaone, Cesare Cividino ed il giovanissimo Enrico Furlan, l’unico di loro oggi in vita. Nei giorni immediatamente successivi ad essi si aggregarono altri giovani, tra quali, anche Renato Del Din “Anselmo”.
A settantasei anni da quel giorno l’Associazione Partigiani Osoppo vuole rendere omaggio a quei cinque giovani che costituirono “l’inizio della riscossa” e che ancora oggi ci rendono testimonianza di un impegno civile e un sacrificio personale che è indispensabile per uscire dalle difficoltà presenti. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi