AL VIA LA PRESIDENZA TEDESCA DEL CONSIGLIO DELL'UE

AL VIA LA PRESIDENZA TEDESCA DEL CONSIGLIO DELL

BRUXELLES\ aise\ - "Insieme per la ripresa dell'Europa" è il motto scelto dalla Germania per il suo semestre di presidenza del Consiglio dell’Ue che inizia oggi, 1° luglio.
Sei i settori principali evidenziati nel programma della presidenza tedesca: superare le conseguenze della crisi del coronavirus per una ripresa economica e sociale a lungo termine; un'Europa più solida e innovativa; un'Europa equa; un'Europa sostenibile; un'Europa della sicurezza e dei valori comuni; un'Europa forte nel mondo.
La presidenza tedesca del Consiglio dell'UE si concentrerà direttamente sul superamento della pandemia di COVID-19, lottando contro la diffusione del virus, sostenendo l'economia europea per la ripresa e rafforzando la coesione sociale in Europa. A tale scopo, la Germania è impegnata a favore di un'azione comune approvata, della solidarietà europea e dei valori comuni.
La presidenza del Consiglio è esercitata a turno dagli Stati membri dell'UE ogni 6 mesi. Durante ciascun semestre, essa presiede le riunioni a tutti i livelli nell'ambito del Consiglio, contribuendo a garantire la continuità dei lavori.
Gli Stati membri che esercitano la presidenza collaborano strettamente a gruppi di tre, chiamati "trio". Questo sistema è stato introdotto dal trattato di Lisbona nel 2009. Il trio fissa obiettivi a lungo termine e prepara un programma comune che stabilisce i temi e le questioni principali che saranno trattati dal Consiglio in un periodo di 18 mesi. Sulla base di tale programma, ciascuno dei tre paesi prepara un proprio programma semestrale più dettagliato.
Il trio di presidenza attuale è formato dalla presidenza tedesca, da quella portoghese e da quella slovena.
La presidenza ha il compito di portare avanti i lavori del Consiglio, garantendo la continuità dell'agenda dell'UE, il corretto svolgimento dei processi legislativi e la cooperazione tra gli Stati membri. A tal fine, la presidenza deve agire come un mediatore leale e neutrale.
La presidenza ha due compiti principali: pianificare e presiedere le sessioni del Consiglio e le riunioni dei suoi organi preparatori; rappresentare il Consiglio nelle relazioni con le altre istituzioni dell'UE.
Il 1° gennaio 2021 la Germania passerà il testimone al Portogallo. (aise) 

Newsletter
Archivi