REGISTRO CENTRALIZZATO DELLE INDICAZIONI GEOGRAFICHE: L’UE INSERISCE ANCHE LE BEVANDE ALCOLICHE

REGISTRO CENTRALIZZATO DELLE INDICAZIONI GEOGRAFICHE: L’UE INSERISCE ANCHE LE BEVANDE ALCOLICHE

BRUXELLES\ aise\ - Concepito per diventare lo sportello unico per le indicazioni geografiche dell'UE, eAmbrosia aggiunge ora i termini protetti delle bevande “spiritose” – cioè quelle alcoliche – a quelle dei vini, già presenti in questo nuovo registro unico e centralizzato.
Fino ad oggi esistevano tre distinte basi dati, contenenti rispettivamente le indicazioni geografiche (IGP) dei vini, delle bevande spiritose e dei prodotti alimentari (e-Bacchus, e-Spirit et DOOR).
Per garantire semplificazione e trasparenza, nell’aprile 2019 la Commissione europea ha lanciato la base dati pubblica eAmbrosia, nella quale sono state via via inserite tutte le 3200 denominazioni protette nell'UE. Entro la fine dell'anno vi dovrebbero essere inseriti anche i prodotti agricoli e alimentari della base DOOR.
Tutte queste denominazioni si contraddistinguono per particolari caratteristiche o godono di una reputazione speciale grazie alle peculiarità della propria regione di produzione, vale a dire le particolarità dell’ambiente o il know-how dei produttori locali. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi