Ue-Ucraina: firmato accordo per il sostegno di ferrovie e farmaci ucraini

BRUXELLES\ aise\ - Il Vicepresidente esecutivo per Un'economia al servizio delle persone dell’Unione Europea, Valdis Dombrovskis, ha firmato un accordo a nome dell'UE che consentirà alla Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERS) di concedere prestiti per capitale di esercizio alle ferrovie ucraine e a Farmak, per un importo, rispettivamente, di 50 milioni di euro e di 20 milioni di euro.
L’iniziativa rientra nel sostegno costante della Commissione alle istituzioni finanziarie internazionali affinché queste ultime possano finanziare imprese che forniscono servizi essenziali in Ucraina.
"L'UE – ha commentato Dombrovskis - sostiene il governo e il popolo ucraini nella lotta contro l'aggressione ingiustificata della Russia. Grazie alla nostra garanzia, consentiamo alla Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo di fornire la tanto necessaria liquidità alla società ferroviaria ucraina e al principale produttore farmaceutico ucraino. Tale sostegno è fondamentale per garantire che gli ucraini continuino ad avere accesso a servizi fondamentali in un periodo di guerra."
La firma è in corso alla conferenza per la ricostruzione dell'Ucraina (URC2022), organizzata congiuntamente a Lugano dalla Svizzera e dall'Ucraina e alla quale partecipa anche il Vicepresidente Dombrovskis. La conferenza riunisce alleati e sostenitori dell'Ucraina per discutere delle esigenze di ricostruzione e di investimento del paese. (aise)