PINOCCHIO COMPIE 137 ANNI: A FIRENZE L’OMAGGIO TRA CULTURA E SOLIDARIETÀ

PINOCCHIO COMPIE 137 ANNI: A FIRENZE L’OMAGGIO TRA CULTURA E SOLIDARIETÀ

FIRENZE\ aise\ - Il burattino più famoso del mondo sta per compiere gli anni e continua a fare del bene. Sabato 7 luglio Firenze si prepara a celebrare i 137 anni trascorsi dalla “nascita” di Pinocchio con una giornata dedicata alla creatura frutto della fantasia di Carlo Lorenzini, così come al progetto biennale “Campo dei miracoli”.
Realizzato in ambito del programma europeo ERASMUS+ - Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone prassi, partenariati strategici nel settore dell’istruzione, della formazione e della gioventù, progetto “Campo dei miracoli” vede impegnate in maniera sinergica diverse associazioni d’Italia, Spagna e Gran Bretagna - Per Boboli, Pinocchio di Carlo Lorenzini, Trisomia 21 Onlus, Fundacion Menuhin Espana - Universidad Rey Juan Carlos e MBM Training and Development Center LTD – con un unico obiettivo: valorizzare le abilità delle persone disabili intellettive e relazionali realizzando percorsi di crescita che contribuiscono a un processo reale d’inclusione, socializzazione, senso di responsabilità e autostima favorendo così lo sviluppo psico-cognitivo.
Bilanci e sfide future del progetto “Campo dei miracoli”
Attualmente il progetto “Campo dei miracoli”, patrocinato dal Comune di Firenze e inserito come progetto dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018, è a metà percorso per cui è tempo sia di primi bilanci, sia di annuncio degli appuntamenti che vedranno la luce nei prossimi 12 mesi.
“Con questa giornata dedicata a Pinocchio”, afferma Monica Baldi, Presidente dell’Associazione Culturale “Pinocchio di Carlo Lorenzini” che è un po’ il motore dell’intero progetto, “a 137 anni dalla sua nascita, s’intende sì festeggiare il burattino e il suo autore nel giorno dell’anniversario della pubblicazione La storia di un burattino sul “Giornale per i Bambini” avvenuta a Firenze il 7 luglio 1881, ma anche fare il punto sul progetto “Campo dei miracoli” che ci sta molto a cuore. Durante il primo anno”, spiega Baldi, “abbiamo coinvolto ragazzi con la sindrome di Down; da quest’anno apriamo anche ai giovani con problemi di autismo e di depressione. Non solo, cresce anche il numero e la qualità dei laboratori che si apriranno: dopo quelli dedicati all’oreficeria, all’orto, alle visite guidate e alla redazione dove nascono dei contributi informativi, ci sarà spazio anche per l’arte e la musica, manifestazioni dove le persone disabili intellettive e relazionali possono esprimersi in maniera più decisa e ottenere risultati impensabili”.
Una giornata per Pinocchio
La giornata dedicata al 137° compleanno di Pinocchio, per la quale l’artista Caterina Balletti ha realizzato un’immagine che raffigura il burattino insieme alla Fata Turchina, inizierà alle ore 9 quando verrà reso omaggio alla casa natia di Carlo Lorenzini, in Via Taddea 21 nel quartiere di San Lorenzo, con la deposizione di una corona di fiori offerta da Renato Coppola, presidente del Consorzio del Mercato di San Lorenzo.
Quindi la celebrazione proseguirà negli spazi della suggestiva Villa Bardini a Firenze, durante l’intera mattinata di sabato 7 luglio; qui, alle ore 10 all’interno del grande salone centrale, interverranno: il consigliere comunale Massimo Fratini in rappresentanza dell’Amministrazione di Palazzo Vecchio, Maurizio Sguanci, presidente del Quartiere 1 Centro Storico, Alessio Focardi, presidente della Federazione Italiana Sport Paraolimpici Intellettivo Relazionali della Toscana, la psicologa Vivilla Zampini in rappresentanza del Comitato Scientifico del “Campo dei Miracoli”, Eleonora Pecchioli, presidente dell’Associazione “Per Boboli”, Antonella Falugiani, presidente di “Trisomia 21”, e infine Monica Baldi.
Dopo gli interventi è prevista la performance dello speciale laboratorio interattivo di “economia circolare e creatività” dove Pinocchio sarà il protagonista di una serie di oggetti realizzati con materiali derivanti da “scarti di produzione” o “tessuti in esubero”, dedicato a bambini e adulti con sindrome di Down e con disabilità relazionale intellettuale uniti a normodotati.
Quindi alle 12 saranno comunicati gli obiettivi raggiunti sino a oggi ad oggi dai partner europei nel progetto “Campo dei Miracoli” e in particolare i risultati conseguiti dal Comitato Scientifico.
A seguire, nella Sala Annigoni, sarà imbandito il buffet offerto dall’Antica Pasticceria Sieni al termine del quale è previsto il taglio della torta di Pinocchio. (aise)


Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli