I LIGURI DEL CILE CELEBRANO LA FESTIVITÀ DELLA MADONNA DELLA GUARDIA

I LIGURI DEL CILE CELEBRANO LA FESTIVITÀ DELLA MADONNA DELLA GUARDIA

SANTIAGO\ aise\ - Nella Parrocchia Italiana Nostra Signora di Pompei di Santiago, l’Associazione Ligura del Cile ha celebrato un nuovo anniversario con una Santa Messa nella quale sono state ricordate ed onorate le Apparizioni della Madonna della Guardia, a Genova; di Montallegro, a Rapallo e Madonna Dell’Orto, a Chiavari.
È toccato al parroco della Missione Cattolica Scalabriniana in Cile, padre Giulio Rubin, ed al Cappellano della comunitá italiana, Padre Giuseppe Tommasi, concelebrare questa tradizionale festa religiosa che unisce la famiglia ligure sparsa lungo tutto il paese (in Cile, la metà degli italiani ha origine ligure).
Il Coro “Giuseppe Verdi” - nato all’interno del mondo associazionistico italiano delle due città del paese con maggiore tradizione ligure - ha dato alla cerimonia liturgica un carattere di solennitá e di vibrante emozione che ha raggiunto il punto più intenso con l’Ave Maria.
La seconda parte della celebrazione, più conviviale, si è tenuta come da tradizione nell’ampio salone Michelangelo del Club Stadio Italiano, che anche in questa occasione ha ospitato famiglie intere e rappresentanti giunti da Valparíso, con il presidente dell’associazione ligure Pio Borzone; Concepción, con il suo giovane presidente, l’avvocato Gianfranco Montero Zunino, e San Fernando.
Più di 250 i partecipanti che hanno cantato il “Ma se ghe pensó” intonato da un gruppo di cantanti cileni. Presente anche una delegazione del gruppo folkloristico ligure.
Tra i premiati dall’associazione quest’anno la signora Adelina Kolar Ameglio, Prima Segretaria dell’Associazione Ligure del Cile dal lontano 1987; il Gruppo Folcloristico Ligure, per il suo brillante impegno nella promozione della danza e del canto ligure ormai da 20 anni; il Coro Giuseppe Verdi, per l’impegno costante nella diffusione delle tradizioni musicali italiane; Flavio Nervi, docente e ricercatore della facoltá di medicina della Pontificia universitá Cattolica del Cile (promotore, tra l’altro, di uno dei più grandi progetti di Cooperazione tra l’Italia ed il Cile con la creazione del centro di studi e di cura del Cancro all’ interno della stessa facoltà di medicina). Un omaggio speciale infine é stato quello per il 50º Anniversario di Ordinazione Sacerdotale di padre Giuseppe Tomasi, scalabriniano, tra l’altro direttore del quindicinale “Presenza”.
In questa occasione non potevano mancare i festeggiamenti per i 100 del socio fondatore, Mario Maggiolo, e di Maria Morelloi.
Il presidente dell’Associazione, Claudio Massone Stagno, ha chiuso la giornata salutando ognuno e ricordando il prossimo impegno di partecipare alle elezioni della Commissione direttiva dell’associazione. (nello gargiulo\aise) 

Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli