• ALLARME UNICEF: NEL SUD SUDAN DEVASTATO DAL CONFLITTO 2,4 MILIONI DI BAMBINI COSTRETTI A FUGGIRE
    Diritti Umani
    ALLARME UNICEF: NEL SUD SUDAN DEVASTATO DAL CONFLITTO 2,4 MILIONI DI BAMBINI COSTRETTI A FUGGIRE

    ROMA\ aise\ - "Ho appena trascorso due giorni in Sud Sudan, dove ho visto in prima persona come quattro anni di conflitto abbiano lasciato i bambini malati, affamati e in punto di morte. L’impatto delle continue violenze è stato devastante". Così il direttore generale dell’UNICEF, Henrietta H. Fore, in seguito a una missione di due giorni nel Sud Sudan. 


  • WFP, UNICEF E FAO LANCIANO UN APPELLO PER PREVENIRE LA CARESTIA NEL KASAI (REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO)
    Diritti Umani
    WFP, UNICEF E FAO LANCIANO UN APPELLO PER PREVENIRE LA CARESTIA NEL KASAI (REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO)

    GINEVRA\ aise\ - Tre agenzie delle Nazioni Unite – FAO, UNICEF e WFP – hanno lanciato oggi un forte allarme: il tempo per salvare centinaia di migliaia di vite nella Repubblica Democratica del Congo sta per finire. 


  • UNICEF: IN YEMEN 3 MILIONI DI BAMBINI SONO NATI DURANTE LA GUERRA
    Diritti Umani
    UNICEF: IN YEMEN 3 MILIONI DI BAMBINI SONO NATI DURANTE LA GUERRA

    GINEVRA\ aise\ - Lanciato nuovo Rapporto “Born into war (Nati nella guerra)”. 


  • UNICEF: IN BANGLADESH OLTRE 500.000 BAMBINI ROHINGYA A RISCHIO CON L’ARRIVO DELLA STAGIONE DEI MONSONI E DEI CICLONI
    Diritti Umani
    UNICEF: IN BANGLADESH OLTRE 500.000 BAMBINI ROHINGYA A RISCHIO CON L’ARRIVO DELLA STAGIONE DEI MONSONI E DEI CICLONI

    GINEVRA\ aise\ - La salute e la sicurezza di oltre 520.000 bambini rohingya che vivono in campi profughi sovraffollati e in insediamenti informali in Bangladesh potrebbero essere ancora più a rischio in vista della stagione dei monsoni e dei cicloni in arrivo. Questo l’allarme lanciato oggi dall’Unicef. 


  • UNICEF: INIZIO D’ANNO SANGUINOSO IN SIRIA: PIÙ DI 30 BAMBINI UCCISI NELLE PRIME DUE SETTIMANE DEL 2018
    Diritti Umani
    UNICEF: INIZIO D’ANNO SANGUINOSO IN SIRIA: PIÙ DI 30 BAMBINI UCCISI NELLE PRIME DUE SETTIMANE DEL 2018

    GINEVRA\ aise\ - "Con l’inizio del nuovo anno, nel mondo, la maggior parte dei genitori sono pieni di speranza per il futuro dei propri figli; le madri e i padri in Siria, invece, sono in lutto per i bambini che hanno perso. 


  • MYANMAR/ UNICEF: PREOCCUPAZIONE PER I BAMBINI ROHINGYA NELLO STATO DI RAKHINE
    Diritti Umani
    MYANMAR/ UNICEF: PREOCCUPAZIONE PER I BAMBINI ROHINGYA NELLO STATO DI RAKHINE

    GINEVRA\ aise\ - Dall’inizio delle violenze nello stato di Rakhine (Myanmar), ad agosto, 655.000 persone, la maggior parte delle quali rohingya, hanno attraversato il confine settentrionale verso il Bangladesh, mentre nella zona centrale dello stato di Rakhine oltre 120.000 rohingya sono rimasti bloccati dal 2012 in squallidi campi profughi, e ulteriori 200.000 vivono in villaggi in cui la loro libertà di movimento e l’accesso ai servizi di base sono sempre più limitati. 


  • 560 NUOVI DIPLOMATI DI AMREF HEALTH AFRICA IN SCIENZE MEDICHE
    Diritti Umani
     560 NUOVI DIPLOMATI DI AMREF HEALTH AFRICA IN SCIENZE MEDICHE

    NAIROBI\ aise\ - Il sistema nazionale del Kenya - e con esso quello dell’Africa – dallo scorso mese di dicembre beneficia di 560 nuove leve, professionisti del settore diplomati in salute comunitaria, infermieristica, ostetricia e altre specializzazioni. 


  • UNICEF: HENRIETTA FORE NUOVO DIRETTORE GENERALE
    Diritti Umani
    UNICEF: HENRIETTA FORE NUOVO DIRETTORE GENERALE

    ROMA\ aise\ - Fore, nazionalità americana e oltre quattro decenni di esperienze di leadership, ha assunto ieri la carica. 


  • UNICEF-OMS-WFP: 1.000 GIORNI DI CONFLITTO IN YEMEN - LA PIÙ GRAVE CRISI UMANITARIA AL MONDO
    Diritti Umani
    UNICEF-OMS-WFP: 1.000 GIORNI DI CONFLITTO IN YEMEN - LA PIÙ GRAVE CRISI UMANITARIA AL MONDO

    ROMA\ aise\ – "Il tragico traguardo dei 1.000 giorni di guerra in Yemen è stato superato" e "con l’acuirsi delle violenze negli ultimi giorni, i bambini e le loro famiglie hanno continuano ad essere uccisi in attacchi e bombardamenti". Così in una dichiarazione congiunta Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale OMS, Anthony Lake, direttore generale UNICEF, e Davide Beasley, direttore esecutivo WFP, chiedono l’accesso umanitario e la fine del conflitto. 


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi