ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE: ALL’IIC DI AMBURGO L’APPROFONDIMENTO SULLO STILE OLIVETTI

ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE: ALL’IIC DI AMBURGO L’APPROFONDIMENTO SULLO STILE OLIVETTI

AMBURGO\ aise\ - Periodo molto intenso di attività per l’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo, in Germania. Domani, alle ore 18.00 presso la biblioteca dell’IIC, verrà proiettato, nell'ambito del ciclo Archeologia industriale/Rigenerazione urbana, il film documentario “Città dell’uomo” di Andrea de Sica, prodotto nel 2013 da "La Storia siamo noi - Rai 150" in collaborazione con la Fondazione Adriano Olivetti. Non sarà l’unico appuntamento sul tema. L’Istituto, infatti, ha organizzato anche due conferenze alla scoperta dell’esperienza olivettiana, dal titolo “Ivrea, città industriale del XX secolo e lo stile Olivetti”, prevista sempre per domani, alle ore 19.00.
Il film di De Sica ripercorre la straordinaria vicenda di Adriano Olivetti, dai primi interventi di riorganizzazione della fabbrica ereditata dal padre sino alla sua improvvisa morte avvenuta nel 1960 e che determinò, almeno nell’immediato, la fine di un progetto culturale, sociale e politico ancora attuale ai giorni nostri. Un racconto preciso ed emozionante che, utilizzando anche materiali di repertorio inediti e interviste a testimoni diretti, porta in primo piano non solo gli aspetti salienti dell'esperienza olivettiana, ma - grazie al tono accessibile e alla narrazione coinvolgente - anche gli elementi di modernità del progetto olivettiano sui cui è possibile, se non auspicabile, costruire ancora oggi un progetto di speranza. L‘evento è organizzato in collaborazione con la Fondazione Olivetti. La proiezione avverrà in lingua originale con i sottotitoli in inglese.
A seguire, ci saranno le due conferenze tenute da Domitilla Dardi e Beniamino de’ Liguori Carino. La prima sarà tenuta da Domitilla Dardi, sarà dedicata alla Basilicata, a Matera e all’impegno di Adriano Olivetti nella pianificazione urbanistica del dopoguerra come Presidente dell’INU e Vicepresidente dell’UNRRA-CASAS. Il focus invece della seconda Lezione tenuta da Beniamino de’ Liguori carino sarà lo Stile Olivetti e Ivrea, città industriale del XX secolo recentemente riconosciuta Sito Unesco. La conferenza consentirà di ripercorrere la straordinaria esperienza industriale, sociale e politica di Adriano Olivetti in cui ricerca tecnologica, design, architettura, responsabilità sociale e responsabilità verso il territorio si sono integrate in un modello unico, innovativo ed avanguardista, di fare impresa, ancora oggi molto attuale.
Beniamino de’ Liguori Carino laureato in Storia Moderna e Contemporanea all’Università La Sapienza di Roma, dopo aver collaborato con il German Marshall Fund of the United States a Washington DC e successivamente a Roma con un editore indipendente, dal 2009 è membro del Centro Studi della Fondazione di cui diviene, nel 2016, Segretario Generale. Già membro del Comitato Consultivo dell’Associazione Archivio Storico Olivetti, dal 2016 è stato nominato Vice Presidente. Dal 2012 è editore e direttore editoriale delle Edizioni di Comunità.
Domitilla Dardi, laureata in storia dell’arte e dottore di ricerca in storia e critica dell’architettura, è storica e curatrice di design. Dal 2010 è curatrice per il design del MAXXI-Architettura di Roma. Dal 2007 docente di Storia del Design nei corsi triennali e nel settore Master dell’Istituto Europeo del Design di Roma, di cui dal 2017 al 2019 è stata anche consulente scientifico. Dal 2009 al 2015 è stata membro dell’Osservatorio sull’Editoria per la selezione ADI del Design Index-Compasso d’oro. Conduce corsi di formazione, si occupa di ricerca e consulenza per diverse aziende del settore e svolge attività come copywriter. Dal 2010 è membro dell’Associazione Italiana Storici del Design.
È curatrice indipendente e nel 2016 e 2017 ha curato la sezione Object di Miart. Fiera internazionale di arte contemporanea. Dal 2016 visiting professor all’Universidad de Navarra a Pamplona e lecturer in diversi istituti, università e fondazioni. Dal 2019 è curatrice e fondatrice della fiera internazionale del design d’autore EDIT Napoli. Scrive per diverse riviste di settore, tra le quali Domus e Interni, ed è autrice di numerosi saggi e monografie, tra cui Design History Handbook (con Vanni Pasca, Sivana Editoriale, 2019). (aise) 

Newsletter
Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli