A “La Sapienza” di Roma il primo World Health Summit Regional Meeting in Italia

ROMA\ aise\ - Dal 15 al 17 giugno, l’Università di Roma La Sapienza ospiterà il Regional Meeting 2022 del World Health Summit, prestigiosa iniziativa sul tema della salute globale promossa dalla rete M8 Alliance of Academic Health Centers. La M8 è una rete in crescita e attualmente composta da 30 membri in 20 paesi, un network di importanti centri sanitari accademici, università e istituti di ricerca di tutto il mondo, tra cui l'InterAcademy Partnership (IAP), che rappresenta le accademie nazionali di medicina e scienza in 130 paesi.
Al Summit, organizzato per la prima volta in Italia, parteciperanno oltre 100 scienziati ed esperti mondiali che si confronteranno e discuteranno del miglioramento della salute globale e dello sviluppo di soluzioni scientifiche alle sfide sanitarie. Tra i temi affrontati in più di 20 sessioni: sviluppo e politiche dei vaccini: sfide e strategie; sistemi sanitari; sindrome metabolica e malattie croniche; nuove tecnologie e terapie personalizzate; nuove frontiere nella promozione dell'assistenza sanitaria.
Il Regional Meeting del World Health Summit rappresenta uno dei forum strategici più importanti al mondo per la salute globale e aggrega annualmente i leader della politica, della scienza e della medicina, del settore pubblico e privato e della società civile, per stabilire l'agenda per un futuro con più salute per tutti. Il World Health Summit è stato istituito nel 2009 in occasione del 300° anniversario dell'Ospedale Charité di Berlino e si svolge tradizionalmente sotto il patrocinio del Cancelliere tedesco, del Presidente della Repubblica francese, del Presidente della Commissione europea e del Direttore generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).
La visione del World Health Summit è di migliorare la tutela della salute in tutto il mondo attraverso la collaborazione e il dialogo aperto, guidando l'agenda di domani verso il miglioramento della ricerca, dell'istruzione, dell'assistenza sanitaria e dei risultati delle politiche in tal senso.
La giornata inaugurale sarà aperta dagli interventi del Presidente Internazionale del World Health Summit 2022 Eugenio Gaudio, dalla vice Presidente del Parlamento europeo Ewa Kopacz (video messaggio), dalla Rettrice della Sapienza Antonella Polimeni, dal Ministro della Salute Roberto Speranza, dalla Ministra dell’Università e ricerca Maria Cristina Messa, dal Presidente World Health Summit Axel Radlach Pries.
La manifestazione ha ricevuto l’adesione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, adesione testimoniata da una targa che il presidente della Repubblica ha voluto ufficialmente inviare al Presidente Internazionale World Health Summit Eugenio Gaudio. (aise)