CHINA INTERNATIONAL CHILDREN'S BOOK FAIR

CHINA INTERNATIONAL CHILDREN

SHANGHAI\ aise\ - Dal 15 al 17 novembre allo Shanghai World Expo Exhibition and Convention Centre torna per la sua settima edizione la China Shanghai International Children's Book Fair (CCBF).
Negli ultimi sei anni, CCBF si è affermata come vivace centro di scambio di diritti internazionali e luogo di raccolta per tutte le professioni editoriali relative ai contenuti per bambini e ragazzi. Dall’edizione 2018, inoltre, l'ingresso di BolognaFiere e della sua controllata BFChina (attiva in territorio asiatico da 15 anni) quali co-organizzatori ha impresso grande slancio alla manifestazione, portando una crescita del 60% (vs 2017) nella presenza degli espositori internazionali.
Bologna ha contribuito anche a un restyling della Fiera in pieno spirito Bologna Children’s Book Fair: a Shanghai, dunque, dallo scorso anno si respirano ancora più creatività e innovazione, con una totale interazione tra l’aspetto business e il carattere di hub creativo e di dibattito culturale.
China Shanghai International Children's Book Fair consolida così sempre di più l’event network internazionale creato da BolognaFiere a partire dall’esperienza di Bologna Children’s Book Fair, che ha appena visto l’ingresso di Mosca dove, nel 2021, nascerà la Moscow International Children’s Book Fair.
I NUMERI DI CCBF
CCBF è in continua crescita. Dall’area espositiva e dal numero di padiglioni nazionali al sempre più ricco programma di eventi e mostre: l'edizione 2019 si svolgerà in uno spazio record di 25.000 metri quadrati, il 38% in più dello scorso anno, che vedrà riunirsi 418 top publisher e creatori di contenuti per bambini e ragazzi provenienti da 32 Paesi e territori del mondo. Gli espositori sono attesi da Australia, Belgio, Danimarca, Germania, Russia, Francia, Corea, Paesi Bassi, Lettonia, Libano, Stati Uniti d'America, Messico, Giappone, Emirati Arabi Uniti, Svizzera, Ucraina, Spagna, Singapore, Iran, Italia, India, Indonesia, Regno Unito, Cina e i territori di Hong Kong e Taiwan. Tra questi, il 30% sarà per la prima volta alla China Shanghai International Children's Book Fair.
In Fiera ci saranno anche aree e lounge esclusive – Bologna Best Children’s Publishers (BOP) Lounge, Strega Prize Lounge, Asia-Pacific New Entry Lounge, Literary Agents Centre, Licensing Lounge, Digital Hub – per favorire l’incontro fra i contenuti innovativi di editori internazionali d’eccellenza e il mercato cinese.
LE CONFERENZE INTERNAZIONALI
Grazie a un interessante mix di competenze accademiche, know-how aziendale e pensiero innovativo, il programma di CCBF offrirà 10 conferenze internazionali di grande livello, che faranno il punto sui temi più caldi dell’editoria per ragazzi.
Gli ultimi dati sul mercato internazionale saranno presentati da Nielsen Book, leader mondiale nell’analisi dati in Global Children’s Publishing Market Analysis: Trends and Data, seguiti dall’esposizione del report annuale sul mercato cinese tenuta da OpenBook, mentre Listen Up! —Global Audiobooks Data and China Market Analysis, un’analisi sul mercato globale degli audiolibri, sarà offerta da Storytel e da Qingting FM. Where the Beautiful Things Are—Art, Architecture and Design in Contemporary Children’s Books: un seminario sui libri d’arte, architettura e design per bambini si svolgerà alla presenza di valenti esperti tra i quali gli editori di Thames e Hudson e Éditions du Centre Pompidou, al pari di autori di fama internazionale e rappresentanti di musei e istituzioni d’arte. Il programma offrirà anche un’immersione nei libri pop-up, con Tabletop Magic—The Art and Theatre of Pop-up Books, una tavola rotonda di alto livello che includerà un artista di picture book e paper engineer giapponese, collezionisti di pop-up e i maggiori editori di libri pop-up di Cina e Francia. Learning to Read, Learning to Love Reading—How to Raise Readers for Tomorrow e Growing Up with Words—Publishing Fiction for Young Readers Today: due seminari sulla scrittura e sulla lettura saranno moderati rispettivamente dall’influente editor di libri per bambini del New York Times Maria Russo e dalla direttrice del programma per bambini dell’Hay Children Festival Julia Eccleshare. Ma CCBF guarderà anche oltre i libri, per esplorare in Connected Publishing Today, Digital Opportunities for All tutte le declinazioni di business offerte al settore editoriale dalle ultime innovazioni tecnologiche. Infine, oltre al già noto seminario digitale, con Publishing, Audiovisual Rights and Licensing—Multi-connected Business around Children’s IP CCBF getterà luce sul modo in cui licensing e diritti audiovisivi si pongono in relazione all’editoria, con rappresentanti da Viacom Nickelodeon, Lego Publishing e Penguin Ventures.
LE MOSTRE
CCBF sarà anche palcoscenico di due esposizioni: ABCD BOOKS A is for Art and Architecture B is for Beauty C is for Culture D is for Design; Pop-Up Show: The Magic Inside Books.
ABCD BOOKS A is for Art and Architecture B is for Beauty C is for Culture D is for Design
I libri per ragazzi su arte, architettura e design rappresentano un trend sviluppato con grande vivacità negli ultimi 10 anni da editori di tutti i paesi. BCBF ha esplorato la produzione globale nel contesto dei BolognaRagazzi Award 2017 e 2018: CCBF ha proseguito la ricerca scoprendo nuovi e straordinari titoli in questo affascinante settore. Questa mostra comprende diverse sfumature e tematiche: libri che raccontano la vita e l'opera di artisti passati e contemporanei, ma anche libri che ricostruiscono la storia della pittura, dell'architettura e del design. La caratteristica che accomuna questi libri è la loro straordinaria qualità: scrittura elegante, illustrazioni di grande valore, design eccezionale e grande cura tipografica. Sono quindi, prima di tutto, libri bellissimi. Ma sono anche libri utili e necessari, che educano il gusto estetico dei bambini e che lottano contro la volgarità e gli stereotipi.
Pop-Up Show: The Magic Inside Books
La mostra disegna la storia di questi incredibili libri, dalle prime fiabe pubblicate nel 1800 dai grandi maestri della stampa come Ernest Nister e Raphael Tuck and Sons, fino ai libri pubblicati negli ultimi decenni. Guardando più da vicino le pagine esposte, si potranno scoprire i cambiamenti e le evoluzioni nel tempo degli elementi tridimensionali della carta, oltre alle innovazioni con cui gli autori hanno reso queste sculture di carta sempre più affascinanti e complesse. Tra i 120 libri esposti, selezionati tra i circa 4.000 volumi del collezionista italiano Massimo Missiroli, ci sono le opere che hanno fatto la storia del mondo dei libri pop-up: Pinocchio di Harold Lentz, (USA 1932) che fu la prima pubblicazione a definirsi libro pop-up, i libri dell'inglese Giraud, soprannominato "lo stregone" per i complessi elementi di carta mobile che ha inserito nei suoi libri, e le straordinarie invenzioni cartarie realizzate negli anni Sessanta dall'artista cecoslovacco Vojtêch Kuba?tan. E ancora il lavoro di creativi ingegneri cartari come Robert Sabuda, David Carter, James Roger Diaz, Ron Van der Meer, David Pelham, che hanno creato centinaia di titoli sempre più complessi e raffinati, fino ad arrivare ai libri pop-up più moderni, ideate da creativi contemporanei cinesi.
AUTHOR’S FESTIVAL
L’Author’s Festival (http://www.ccbookfair.com/en/index/programme/authors-festival) offre anche quest’anno ai visitatori di CCBF l’opportunità di conoscere illustratori e autori – sia scrittori che ricercatori – di libri per ragazzi, scoprire la loro arte e parlare con loro: un vero e proprio ponte fra il programma ufficiale per i professionisti dell’editoria e i molti eventi per il pubblico di giovani lettori, messo in scena in collaborazione con editori locali. Trai protagonisti del festival 2019: Pierdomenico Baccalario, (Italia), Elina Ellis, (Ucraina), Julia Eccleshare, (Regno Unito), Patricia Geis (Spagna), Katsumi Komagata, (Giappone) André Letria (Portugal) David Macaulay (Usa), Adrien Parlange (Francia), Dav Pilkey (Usa), Masha Titova (Russia), Page Tsou (Taiwan), Harmen Van Straaten (Olanda), Lisbeth Zwerger (Austria).
GOLDEN PINWHEEL INTERNATIONAL YOUTH ILLUSTRATOR COMPETITION
Da quando BCBF è co-organizzatore di CCBF, il concorso Golden Pinwheel dedicato ai giovani illustratori è fortemente cresciuto: quest’anno hanno partecipato alla selezione 1999 illustratori da 72 Paesi. Le illustrazioni dei 50 finalisti saranno esposte in Fiera e saranno pubblicate sul Catalogo 2019 del Golden Pinwheel. Anche la qualità delle illustrazioni inviate è senza precedenti in tutte le sezioni del premio. L'aumento della visibilità e la straordinaria partecipazione a livello internazionale hanno ulteriormente rafforzato il marchio del Golden Pinwheel Illustrator Competition, i cui vincitori saranno annunciati durante la CCBF, dopo un lungo lavoro della giuria composta quest’anno da Ivan Canu (Italia), André Letria (Portogallo), Kiyoko Matsuoka (Giappone), Yang Zhong (Cina), Zhou Xiang (Cina).
ILLUSTRATOR SURVIVAL CORNER
Dopo il grande successo dello scorso anno, quando oltre 1.000 illustratori e altri professionisti del libro illustrato hanno partecipato al programma, l’Illustrators Survival Corner (http://www.ccbookfair.com/en/index/programme/illustratorsurvivalcornermenu), un classico di Bologna Children’s Book Fair creato in collaborazione con MiMaster Illustrazione, tornerà a Shanghai. Proprio come a Bologna e a Mosca lo scorso settembre, il Corner è il luogo in cui artisti – in particolare giovani illustratori – possono incontrare editori di albi illustrati, o condividere le loro esperienze e i dubbi relativi alla professione. Dall'incontro con esperti internazionali, gli illustratori trovano gli strumenti di cui hanno bisogno per far crescere la loro professionalità. Tre giorni di attività con masterclass, workshop e portfolio review, corsi di formazione dedicati agli aspiranti illustratori, e anche un angolo dedicato ai bambini: domenica 17 novembre il Survival Corner si apre alle famiglie con due workshop dedicati alla magia della carta. Tra gli ospiti di questa edizione: Lisbeth Zwerger (illustratrice, vincitrice del premio Hans Christian Andersen), David Macaulay (autore e illustratore, vincitore della medaglia Caldecott), Elina Ellis (autrice e illustratrice), Antonella Vincenzi (Franco Cosimo Panini), Maria Russo (The New York Times), Katsumi Komagata (illustratore), Leonard Marcus (autore e critico), Lucie Luddington (Bright Agency International).
SHANGHAI VISITING INTERNATIONAL PUBLISHERS PROGRAMME (SHVIP)
Lo Shanghai Visiting International Publishers Programme di CCBF (SHVIP) è uno dei programmi di scambio culturale più significativi della Fiera, oltre che il più importante progetto di borse di studio dedicato esclusivamente all'editoria per bambini di tutta l'Asia (http://www.ccbookfair.com/en/index/programme/shvip). 165 le richieste da 56 Paesi diversi, un terzo dei quali provenienti dalla regione Asia-Pacifico, il più alto numero di candidature raggiunto negli ultimi anni. La varietà di provenienza e interesse dei partecipanti è un elemento chiave per il crescente successo di questo programma di fellowship. Quest'anno per la prima volta SHVIP includerà editori dal Messico (Alboroto) e dall'Ucraina (The Old Lion). Allo stesso tempo, CCBF rimane fedele alla sua missione di hub per chiunque sia interessato all'editoria per bambini nell’Asia-Pacifico. Tre case editrici provenienti da diverse parti dell'Asia e dell'Oceania entreranno nel programma: Duckbill Books (India), Scribble (Australia) e Tuti Books (Iran). Piccoli e medi editori indipendenti saranno i protagonisti di questa edizione, molti dei quali per la prima volta in Cina, come nel caso di Kilowatt (Francia), Luitingh-Sijthoff (Olanda), Levine-Querido (USA) e Franco Cosimo Panini (Italia). Infine, per completare il gruppo, SHVIP ospiterà anche un editore digital (la danese PIBOCO), specializzato in libri illustrati interattivi, e un'agenzia letteraria tra le più importanti degli Stati Uniti (The Writers House).
BolognaFiere S.p.A.
BolognaFiere S.p.A. è uno dei principali organizzatori di manifestazioni fieristiche in Europa, con più di 85 manifestazioni, che spaziano dall'arte all'editoria, dalla cosmesi all’agroindustria, dall’automotive all'edilizia e il design. Il forte sviluppo internazionale dell’attività vede BolognaFiere impegnata a livello mondiale, con un portfolio estremamente qualificato di manifestazioni fieristiche che va ben oltre l'Italia e che abbraccia mercati chiave quali la Russia, l’Europa, il Nord America e l'Asia, compresa la Cina con 8 fiere già in essere.
Bologna Children’s Book Fair
Da oltre 50 anni, Bologna Children’s Book Fair (BCBF) è l'evento di riferimento, organizzato da BolognaFiere, per i professionisti nel campo dell’editoria e dei contenuti dedicati a bambini e ragazzi. Con i suoi circa 1.500 espositori e 30.000 visitatori professionali all’anno, la Fiera costituisce il punto d’incontro per un pubblico variegato ed internazionale, rappresentando l’evento più importante a livello mondiale per lo scambio dei diritti editoriali. Da oltre trent'anni attiva anche quale organizzatore di mostre di illustrazione itineranti in tutto il mondo, dal 2017 BCBF ha esteso la sua attività internazionale alla ideazione e organizzazione di fiere e programmi professionali in diversi paesi.
BFChina
BolognaFiere China è la Società del Gruppo BolognaFiere – controllata al 100 per cento - dedicata all’organizzazione e allo sviluppo dell’attività in Asia; fondata nel 2007, organizza e co-organizza 16 fiere e progetti in Italia, Cina, Cina, Cina, Hong Kong, USA, Brasile e Colombia, coprendo cultura ed editoria, bellezza e salute, macchine agricole, componenti auto, prodotti dell'industria leggera, servizi e tempo libero. Il know-how acquisito dalla struttura la vede oggi protagonista anche nelle attività di supporto alla commercializzazione, in Cina, dei prodotti delle imprese nazionali e di supporto ai grandi Organizzatori fieristici che intendano rafforzare il rapporto con i mercati asiatici. (aise)


Newsletter
Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli