CORONAVIRUS E RITORNO IN ITALIA/ NISSOLI (FI): UNA LETTERA DA PANAMA LA DICE DAVVERO LUNGA SULLA PANDEMIA E I DIRITTI DI CHI RISIEDE ALL'ESTERO

CORONAVIRUS E RITORNO IN ITALIA/ NISSOLI (FI): UNA LETTERA DA PANAMA LA DICE DAVVERO LUNGA SULLA PANDEMIA E I DIRITTI DI CHI RISIEDE ALL

ROMA\ aise\ - "Recentemente, ho presentato un'interrogazione nella quale chiedevo al Ministro Speranza di permettere a tutti i cittadini italiani, ovunque residenti, di poter far ritorno in Patria osservando, comunque, il periodo di quarantena laddove nessuno di noi può ritenersi al di sopra della legge in un momento tanto delicato dove, il rispetto delle regole, rappresenta un indispensabile rispetto verso tutti. Una richiesta che ritengo molto importante anche alla luce delle continue sollecitazioni che ricevo dai connazionali all'estero, in difficoltà perché hanno bisogno di rientrare in Italia, a casa”. Così scrive Fucsia Nissoli, deputata di Forza Italia eletta in Nord e Centro America, che aggiunge: “tra tutte le lettere che ho ricevuto mi ha colpito quella di una mamma, forse anche perché anche io lo sono, che vive a Panama ed affronta la grave difficoltà di una figlia malata e che non riesce a rientrare in Italia a causa del Covid”.
“Un caso umano che ritengo esemplare poiché ci aiuta a comprendere le situazioni di angoscia che vivono molti connazionali i quali chiedono di poter rientrare in Patria”, conclude Nissoli.
Nissoli rilancia la versione integrale della lettera nel suo articolo pubblicato su “Oggi7”, il settimanale di “America oggi” disponibile qui. (aise)

Newsletter
Archivi