EUROPEAN AIR GROUP: CONCLUSO IL MANDATO ITALIANO AL VERTICE DELL'EAG

EUROPEAN AIR GROUP: CONCLUSO IL MANDATO ITALIANO AL VERTICE DELL

ROMA\ aise\ - Si è tenuta nei gironi ad High Wycombe, in Inghilterra, la cerimonia di passaggio di consegne al vertice dell'European Air Group (EAG) tra il Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso e il capo della Forza Aerea belga, Major General Frederik Vansina.
Nel corso del suo intervento, riporta l’Aeronautica, il Generale Rosso ha voluto ringraziare il personale dell’EAG per il lavoro svolto durante i suoi quindici mesi di mandato, un periodo particolarmente intenso, ha sottolineato, in cui sono state portate avanti attività fondamentali per rendere sempre più interoperabili forze aeree europee nei settori delle operazioni, della logistica, dei sistemi di comunicazione e informazione/cyber e della force protection. Il Generale Rosso ha evidenziato, in particolare, quanto il Gruppo sia cresciuto e si sia dedicato anche a nuove aree di interesse, tra cui l'integrazione delle piattaforme di quinta generazione con le generazioni precedenti e lo sviluppo delle procedure per gli aeromobili a pilotaggio remoto.
Il Major General Vansina, che diventa il 17° direttore dell'European Air Group, nel corso del suo indirizzo di saluto, ne ha voluto sottolineare il valore, evidenziando come "ormai da 22 anni, l'EAG costituisce una piattaforma unica, di grande valore ed efficacia per l’avvio e la promozione di iniziative volte ad aumentare l'interoperabilità tra le forze aeree delle sette nazioni partecipanti. La principale sfida che abbiamo è quella di mantenere l’elevato livello di interoperabilità finora acquisito, tenendo conto che le forze aeree continuano a modernizzarsi, impiegando velivoli di 5^ generazione ed operando già per sviluppare le capacità di quelli di 6^. Sono certo che avremo un futuro brillante e che l'European Air Group rimarrà il pioniere dell'Air Power in Europa".
Il direttore dell'EAG è un incarico rotazionale tra le sette forze aeree europee di Belgio, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Spagna e Regno Unito. L'incarico viene ricoperto dal Capo di Stato Maggiore della rispettiva aeronautica militare ed il suo ruolo è quello di fornire una direzione strategica al personale permanente dell'EAG, a nome di tutto il gruppo direttivo composto da tutti i capi delle Forze Aeree.
Lo scopo principale dell'European Air Group è quello di promuovere l'interoperabilità tra le sue sette forze aeree, con l’obiettivo di raggiungere risultati tangibili principalmente a livello tattico ed operativo. Dalla sua costituzione, il Gruppo ha sviluppato numerose iniziative di pregio nel settore dell'aviazione militare, dalle innovazioni tecnologiche all'addestramento specializzato nelle operazioni aeree, molte delle quali testate e migliorate durante le esercitazioni multinazionali VOLCANEX. Alcuni dei progetti portati avanti dall'EAG hanno costituito la base per la creazione di programmi di cooperazione più ampi, quali ad esempio lo European Air Transport Command e lo European Personnel Recovery Centre. (aise) 

Newsletter
Archivi