LA CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA DI NIZZA RIDEFINISCE I VERTICI PER IL PROSSIMO TRIENNIO

La Camera di Commercio Italiana di Nizza ridefinisce i vertici per il prossimo triennio

NIZZA\ aise\ - Si è svolta il 26 novembre scorso l’assemblea straordinaria della Camera di Commercio Italiana di Nizza, che ha in gran parte confermato le cariche del precedente mandato per un altro triennio.
Alla riunione, in video conferenza, hanno partecipato i membri del CDA, la Console Generale d’Italia a Nizza Caterina Gioiella, la Presidente Patrizia Dalmasso, il Direttore della Camera Agostino Pesce, e, collegati da Italia e Francia, numerosi rappresentanti delle aziende aderenti. Spetterà quindi un altro mandato triennale per la Direttrice di CNA Cuneo, alla Presidenza della Camera.
Al suo fianco i tre Presidenti Onorari, cioè la console generale Gioiella, Enea Loreti, imprenditore edile e cofondatore della Camera e Nicola Caprioni Ex Presidente. Nel Comitato esecutivo, con un ruolo strategico e fondamentale per la Camera, siedono la Presidente Dalmasso, Francesca Bianconi (Imprenditrice), Ambrogio Invernizzi (Presidente Inalpi SpA) e Stanislao Smurra della CME Compagnie Monégasque d’Excursions.
Il CDA ha mantenuto la precedente configurazione, ed ha accolto l’ingresso dell’imprenditore Sergio Fracchia, proprietario della prestigiosa Annex Beach di Cannes.
Fracchia ha così raggiunto al Consiglio Jean-Pierre Galvez (Presidente della Chambre des Métiers PACA), Michel Bouchard (Ex Direttore internazionale CMAR) Angelo Matellini (Direttore di CNA La Spezia e Segretario generale di CNA Liguria), Anny Courtade (Presidente di Lecasud), Paolo Della Pietra (Direttore di Confindustria Imperia), Dominique Estrosi-Sassone (Senatrice e Consigliere Comunale Nizza) e Marco Sferrazza, imprenditore edile dell’omonima azienda.
Tra i presenti all’incontro, a cui tutti i partecipanti hanno portato i saluti, anche il Primo Segretario dell’Ambasciata d’Italia a Parigi Simone Ievolella.
Ciascuno dei membri del CDA – riporta la Camera – ha avuto l’occasione per intervenire e apportare il proprio contributo in termini di valutazione dell’attuale difficile contesto economico, ma sottolineando anche il dinamismo dei progetti presenti e futuri sviluppati con la Camera di Commercio di Nizza. Tra questi anche lo storico fiscalista internazionale Mauro Michelini.
La Console Gioiella, che ha assunto l’incarico a fine settembre, ha avuto l’occasione per evidenziare l’importante ruolo sinergico tra Consolato e Camera di Commercio, con cui collabora fin dal primo giorno del suo insediamento. Dopo aver ricordato i dati sui rapporti economici tra Italia e Costa Azzurra, territorio cerniera e strategico per lo sviluppo dell’export, la Console si è fatta portavoce dei saluti dell’Ambasciatrice Teresa Castaldo, che segue da vicino l’attività della Camera.
La Presidente Dalmasso è invece intervenuta sottolineando l’imponente riorganizzazione digitale della Camera e ringraziando i suoi “devoti collaboratori”, i quali, nonostante la crisi, non si sono scoraggiati e si sono dedicati a seminari online, market place di prodotti alimentari italiani in Francia, applicazioni di promozione turistica e fiere on line.
“Oltre a Ringraziare il Direttore Agostino Pesce e tutto lo staff della Camera, ci tengo inoltre a dire che dobbiamo avere sempre gli occhi puntati sulle sfide e gli ostacoli che ci riguardano da vicino”, ha detto la presidente. “Il recente deperimento delle vie di collegamento e delle infrastrutture tra Italia e Francia attraverso la valle Roya, snodo commerciale internazionale strategico è un tema che stiamo monitorando e per il quale stiamo portando avanti importanti azioni a livello istituzionale. Lo spirito deve essere sempre essere positivo e le azioni concrete”.
La riunione si é chiusa con i ringraziamenti ad Assocamerestero, l’Associazione delle Camere di Commercio all’Estero per il fondamentale contributo e sostegno al sistema. (aise) 

Newsletter
Archivi