PICCOLI ITALIANI CRESCONO

PICCOLI ITALIANI CRESCONO

ROMA – focus/ aise - "Il Piccolo Leonardo" è il titolo del concorso che il Congresso Nazionale degli Italo-Canadesi ha lanciato nell’ambito degli eventi organizzati in occasione della 26ma edizione della Settimana Italiana di Montréal.
Il Concorso invita i giovani di età compresa tra i 4 e i 12 anni a realizzare un’opera artistica, disegno o pittura e possono ispirarsi alla regione italiana scelta come tema di quest’anno: la Calabria, oppure da un’altra regione italiana. Una bella opportunità per i giovani artisti di stimolare la propria creatività e di scoprire la cultura della regione protagonista del concorso. Il concorso è suddiviso in tre categorie di età: 4-6, 7-9 e 10-12 anni. Ogni categoria avrà un vincitore tra i quali sarà eletto il vincitore del concorso. La consegna dei premi avverrà durante la conferenza stampa di presentazione della manifestazione.
La Settimana italiana di Montréal è una manifestazione culturale che si svolge in vari punti della città e che celebra la bellezza e la diversità della cultura italiana offrendo ad oltre mezzo milione di visitatori una varietà di spettacoli e di attività che celebrano l’arte, la musica, la gastronomia, la moda e il folklore. Quest'anno la 26ma edizione si svolgerà dal 9 al 18 agosto.
Come si vive a Madrid? Lo raccontano gli studenti della Scuola Italiana di Madrid per il progetto “Alla scoperta dei mille volti della mia città”. Duecentocinquanta alunni - tra gli iscritti a liceo, medie e primaria - si sono trasformati in reporter per indagare le differenze tra l’Italia e la Spagna e, successivamente, raccontarle, attraverso testi e immagini registrate col proprio smartphone, ai loro compagni e alle loro famiglie. Il risultato – riporta l’Ambasciata – è un’indagine dal vero, con la produzione di dodici mini-documentari e la creazione di un canale YouTube e di un blog, per apprezzare meglio la città in cui stanno crescendo. Il progetto ha avuto anche lo scopo di promuovere un corretto e consapevole uso dei telefoni cellulari. I lavori sono stati presentati anche alla manifestazione “Passione Italia”, promossa dalla Camera di Commercio col patrocinio dell’Ambasciata italiana, come esempio di eccellenza italiana a Madrid. Dopo l’esperimento dell’anno scorso con un gruppo volontario al liceo di web journalism, quest’anno la Scuola Italiana di Madrid, diretta da Paola Gasco, ha voluto coinvolgere nel progetto di documentazione video anche cinque classi della primaria, tre delle medie e due del liceo. Dieci classi in totale, più il gruppo volontario di web journalism già al lavoro dall'anno scorso, con dodici insegnanti coordinati dal professor Fabio Fussi, e con la giornalista Tonia Limatola. Infine: Sensibilizzare gli alunni al rispetto del patrimonio culturale. Questo l’obiettivo de “Il bambino, la città e i monumenti”, progetto educativo promosso dal Comune di Atene cui ha partecipato anche la 5° classe della Scuola Italiana di Atene, visto che da quest’anno il progetto – lanciato nel 2016 – è stato esteso anche alle scuole straniere della capitale greca. Da gennaio a maggio, gli alunni della Scuola Italiana di Atene hanno esplorato e analizzato il quartiere intorno all’edificio scolastico. Gli alunni hanno infine realizzato un plastico dove, illustrano le docenti, “si raffigurano i cambiamenti che si possono fare nel Parco Klonaridou per ridargli splendore e renderlo fruibile da tutti i cittadini. Alla fine hanno creato in greco un breve video di 5 minuti dove presentano il percorso fatto e anche la loro proposta per il recupero del parco Klonaridou”. (focus\ aise) 

Newsletter
Archivi