WASHINGTON: L’AMBASCIATORE VARRICCHIO ALLA CONFERENZA “NEW STRATEGIC VISION AND POWER COMPETITION IN THE MIDDLE EAST”

WASHINGTON: L’AMBASCIATORE VARRICCHIO ALLA CONFERENZA “NEW STRATEGIC VISION AND POWER COMPETITION IN THE MIDDLE EAST”

WASHINGTON\ aise\ - L’Ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti, Armando Varricchio, è intervenuto martedì scorso all'apertura dei lavori della conferenza “New Strategic Vision and Power competition in the Middle East” organizzata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale con ISPI e Atlantic Council, e ospitata presso la sede del prestigioso centro di ricerca di Washington.
Nel suo intervento, Varricchio ha affrontato le sfide ed opportunità della regione del Mediterraneo e Medio Oriente, cruciale per la sicurezza e la stabilità dell’Italia, dell’Europa e degli USA, e ha sottolineato la necessità di una nuova visione strategica per superare le molteplici crisi in atto e costruire un futuro di prosperità e sviluppo per i Paesi dell’area. L’Ambasciatore ha quindi ricordato la recente missione in Italia del Segretario di Stato Pompeo e la sintonia di vedute registrata con le autorità italiane sulla centralità strategica delle dinamiche nel Mediterraneo e Medio Oriente.
All’evento, preludio washingtoniano alla quinta edizione dei MedDialogues che si terranno a Roma dal 5 al 7 dicembre, sono intervenuti tra gli altri l’Assistant Secretary of State per il Vicino Oriente David Schenker, e il Generale Joseph Votel, Senior Fellow al Middle East Institute, fino a pochi mesi fa Comandante del U.S. Central Command (CENTCOM).
Finiti i lavori della conferenza, l’Ambasciatore ha ospitato una cena in residenza cui è intervenuto come keynote speaker Brian Hook, Rappresentante Speciale per l’Iran. (aise) 

Newsletter
Archivi