L’ITALIA AL "CONGRESSO DEL FUTURO 2017" DI SANTIAGO DEL CILE

L’ITALIA AL "CONGRESSO DEL FUTURO 2017" DI SANTIAGO DEL CILE

SANTIAGO\ aise\ - Sono Stefano Mancuso e Pier Luigi Luisi i due scienziati italiani invitati a partecipare all’edizione 2017 del "Congreso del futuro", importante appuntamento dedicato alla scienza e alla tecnologia, in corso dal 9 gennaio e sino a sabato 14 presso il Salón de Honor dell’Ex Congreso Nacional di Santiago.
"Mono vivente e scienze cognitive" è stato il tema dell’intervento che Stefano Mancuso ha tenuto ieri, martedì 10 gennaio, insieme ad Alon Chen. Tra le massime autorità mondiali nel campo della neurobiologia vegetale, Mancuso è professore associato presso la Facoltà di Agraria dell’Università di Firenze e accademico ordinario dell’Accademia dei Georgofili, dirige il Laboratorio Internazionale di Neurobiologia Vegetale ed è membro fondatore della International Society for Plant Signaling & Behavior. Ha al suo attivo numerosi volumi e più di 250 pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali. Nel 2012, invitandolo a Next, "La Repubblica" ha inserito il suo nome nella lista dei 30 italiani destinati a cambiarci la vita.
Venerdí 13 gennaio, dalle ore 9.30 alle 10.10, sarà la volta di Pier Luigi Luisi con la conferenza su "Cos’è la vita?".
Laureato in chimica alla Scuola Normale Superiore di Pisa, Pier Luigi Luisi è stato per trent’anni professore di Chimica Macromolecolare all’Eth di Zurigo, il prestigioso Politecnico Federale dove studiò Einstein, dove ha condotto ricerche pionieristiche nel campo dell’auto-organizzazione e dell’auto-riproduzione di sistemi chimici supramolecolari. Dal 2002 insegna e prosegue le sue ricerche all’Università di Roma3. Promuove annualmente la settimana internazionale di Cortona, dove studenti di varie discipline scientifiche si incontrano con artisti, psicologi, filosofi e religiosi. È relatore ai simposi di Mind and Life in cui il Dalai Lama si confronta con scienziati occidentali sul tema della mente umana e sulla relazione tra scienza e meditazione buddista.
La partecipazione dei due scienziati italiani al Congresso di Santiago è stata organizzata in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura e l’Ambasciata d’Italia in Cile. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi